San Bonifacio, la siciliana Corradina Mirabile uccisa all’interno del campo nomadi

Corradina Mirabile, 39 anni di Noto, è stata uccisa nella notte all’interno del campo nomadi a San Bonifacio nel Veronese. Il corpo della vittima è stato abbandonato davanti all’ospedale. Testimoni avrebbero riferito di aver visto due auto con roulotte al traino allontanarsi a tutta velocità. Gli inquirenti non escludono che si possa trattare di un regolamento di conti tra famiglie nomadi rivali.

L’omicidio è avvenuto vicino alla regionale 11 nei pressi della zona industriale di San Bonifacio. I testimoni avrebbero riferito che le due auto si sono allontanate verso Vicenza e, per questo, sarebbero stati istituiti dai Carabinieri posti di blocco nel vicentino.

La donna era arrivata agonizzante nella notte all’ospedale con una ferita alla gamba sinistra, causata probabilmente da un’arma da taglio. Corradina Mirabile da alcuni giorni abitava con la sua famiglia e altri nuclei familiari nell’area della zona industriale di San Bonifacio dove occasionalmente si fermano gruppi di nomadi. La zona risulta già completamente sgombra.

L’area industriale di San Bonifacio era stata controllata nei giorni scorsi dalla Polizia Municipale e tutte le persone presenti e i proprietari di caravan erano stati identificati e sanzionati per occupazione abusiva. Tra quelle persone potrebbe esserci l’assassino. La dinamica e il movente dell’omicidio sono ancora oscuri e gli investigatori dei Carabinieri sono al lavoro per far luce sul delitto.

9 su 10 da parte di 34 recensori San Bonifacio, la siciliana Corradina Mirabile uccisa all’interno del campo nomadi San Bonifacio, la siciliana Corradina Mirabile uccisa all’interno del campo nomadi ultima modifica: 2015-10-20T13:35:11+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento