Palermo: i teatri nelle Vie dei Tesori

Visitare la Sicilia d’autunno è senz’altro una buona idea: certo, quando il freddo diventa rigido, spesso si è costretti a rinunciare al bagno in mare. Tuttavia, se si pensa che qui, in estate, si superano tranquillamente i 40°C, scegliere mesi più freschi per la visita dei centri storici – con le loro chiese, i loro monumenti e i loro musei – è sicuramente un’idea saggia! In realtà, non è solo una questione di temperature più clementi, e nemmeno soltanto di costi (anche se basta dare un’occhiata su Expedia per rendersi conto di quanto sia più facile trovare buone offerte sui voli per Palermo, in questo periodo dell’anno). Infatti, l’autunno siciliano vi stupirà, con una stagione ricca di eventi, che interessano il capoluogo, come altri borghi e città dell’isola.

Tra gli appuntamenti più importanti della stagione vi è ormai il consueto appuntamento con “Le Vie dei Tesori”, quest’anno giunto alla sua IX edizione. In programma dal 2 ottobre all’1 novembre, rappresenta davvero un grande evento. Grande, perché trasformerà Palermo per un mese intero, proponendo una serie di attività e occasioni speciali – concentrate soprattutto nei 5 week end – per scoprire la città come mai prima: incontri, concerti, mostre, musei e palazzi aperti, passeggiate d’autore, laboratori per bambini, che si svolgeranno in diversi punti della città. Tra i vari progetti proposti, gli appassionati di teatro non potranno perdersi “Le Vie dei Teatri”, un percorso ideato per svelare ai visitatori i retroscena dei più importanti palcoscenici di Palermo: grazie a incontri con attori, scenografi, tecnici e macchinisti, sarà possibile scoprire il magico mondo che si cela dietro un sipario.

Diversi sono i teatri coinvolti: si parte dal Massimo, il più grande e prestigioso edificio teatrale lirico della città, oltre che d’Italia. Il programma della sua stagione teatrale è sempre ricchissimo e comprende spettacoli, concerti e balletti; inoltre, durante il giorno – dalle 9.30 alle 18 – è visitabile a seguito di una guida. Alla normale visita può essere aggiunta anche la salita alla terrazza esterna, da poco riaperta al pubblico, e dalla quale si può godere di una vista mozzafiato sulla città. Il Massimo è tuttavia solo il primo di una lunga lista: l’itinerario de “Le Vie dei Teatri” tocca anche il celebre Teatro Biondo, per poi passare al Politeama Garibaldi, fino al teatro Nuovo Montevergini e all’ex Chiesa di San Mattia.

Un ruolo importante nella manifestazione spetta anche al Teatro dei Figli d’Arte Cuticchio e al Museo Internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino. Questi, infatti, costituiscono dei veri e propri luoghi sacri per quanto riguarda la nascita e la salvaguardia dell’Opera dei Pupi, inserita dal 2008 nell’elenco dei Patrimoni Orali e Immateriali dell’Umanità UNESCO. Nella fattispecie, il Museo rappresenta un luogo magico, che custodisce un’enorme quantità di materiali – testi, arredi, teatrini, marionette e burattini – provenienti da molti Paesi dell’Europa e dell’estremo Oriente. Da quando è stato fondato, nel 1975, è diventato un’ importante punto di riferimento per il mondo del teatro di figura, prestandosi a sede di eventi di rilievo internazionale – basti pensare al celebre Festival di Morgana, che si svolge qui ogni anno. In occasione di “Le Vie dei Tesori”, il Museo delle Marionette organizza per tutti i week end di ottobre un ciclo di visite guidate – ne inizia una ogni ora, dalle 10 alle 18, che dura circa una quarantina di minuti – a cui è possibile partecipare acquistando un ticket di soli 2€.

9 su 10 da parte di 34 recensori Palermo: i teatri nelle Vie dei Tesori Palermo: i teatri nelle Vie dei Tesori ultima modifica: 2015-10-19T07:27:29+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento