Limbadi, morto Pantaleone Mancuso boss della potente cosca della ‘ndrangheta

Pantaleone Mancuso, conosciuto come “Vetrinetta”, è deceduto a causa di un male incurabile di cui era affetto da tempo.

Il boss calabrese è deceduto nell’ospedale di Tolmezzo, in provincia di Udine. Pantaleone Mancuso, 68 anni, era ritenuto il boss dell’omonima e potente cosca della ‘ndrangheta di Limbadi, nel Vibonese.

Si è in attesa delle decisioni per il rientro in Calabria della salma e le modalità per i funerali. Nei giorni scorsi era stata rigettata l’istanza di sostituzione della misura cautelare per motivi di salute.

Lascia un commento