Lignano Sabbiadoro, turisti scoprono in spiaggia il cadavere di una donna di 66 anni

I turisti, sconvolti, hanno subito chiamato i Carabinieri che son sono giunti sul posto. La persona era morta da qualche ora per annegamento. A constatare il decesso è stato il medico legale e il cadavere è stato rimosso ottenuto il nulla osta del pm di turno. Gli accertamenti eseguiti dai militari dell’Arma della locale stazione e da quelli del Norm della Compagnia di Latisana, comandata dal capitano Filippo Sautto, hanno stabilito che si tratterebbe di suicidio.

La donna di 66 anni, residente a Lignano ma di fatto dimorante a San Canzian d’Isonzo, soffriva da molto tempo di una grave forma di sindrome depressiva. Era giunta a Lignano con la sua auto, e ha messo in atto il suo drammatico proposito all’altezza dell’Ufficio Spiaggia numero 4, gettandosi in acqua e lasciandosi morire. E’ lì vicino che poi la sua povera salma è stata avvistata dai turisti.

Lascia un commento