Genova, l’ingegnere della Sierra Leone non avrebbe l’Ebola bensì la malaria

E’ quanto emerge dagli esami del sangue analizzati dai laboratori dell’ospedale Spallanzani di Roma. Lo rende noto il direttore della clinica di malattie infettive Claudio Viscoli sottolineando come, a 24 ore dal primo test, ne sarà effettuato un secondo. L’uomo di 25 anni non avrebbe quindi l’Ebola bensì la malaria.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento