Olgiate Comasco, trentenne morto in una roggia, grave fidanzata di Brenna

La coppia è stata ritrovata in una roggia di Olgiate Comasco, in un’area boschiva. Lui morto, lei in gravi condizioni. All’origine della tragedia ci sarebbe un’overdose di droga.

La vittima aveva 35 anni, del luogo, pare facesse da tempo uso di droga. I due sono stati trovati da un cacciatore, che ha sentito la donna lamentarsi.

La donna è stata ricoverata all’ospedale Sant’Anna di Como in Rianimazione. Ha un trauma cranico e facciale e una contusione polmonare. La donna, residente a Brenna e in cura presso il servizio psichiatrico, è stata sottoposta a numerosi esami e test (i cui esiti sono attesi nelle prossime ore).

Il punto dove sono stati trovati i due probabilmente è un luogo frequentato da molti tossicodipendenti. I soccorritori infatti hanno trovato numerose siringhe abbandonate. I rilievi sono coordinati dai Carabinieri di Olgiate Comasco.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento