Vicenza, a Campo Marzo Spoon Rock River di e con Luigi Paragone

Dopo il successo dei primi quattro incontri di agosto, si chiude sabato 19 settembre a Campo Marzo la rassegna estiva “Ti ricordi Vicenza”, ideata da Marco Ghiotto in collaborazione con il Comune di Vicenza, con un’ultima serata molto speciale in cui è protagonista ancora una volta la memoria.

L’esedra davanti al Caffè Moresco ospita infatti “Spoon Rock River”, il racconto rock di un giornalista, Gianluigi Paragone, col pallino della musica. Partendo da note canzoni di cantautori italiani, arrangiate con la Skassakasta, Paragone legge la situazione economica e sociale italiana, offrendo al pubblico un racconto musicale intervallato da brevi monologhi taglienti, che riprende il linguaggio del programma televisivo “La Gabbia” in onda su La7 e della trasmissione radiofonica “Benvenuti nella Giungla” su Radio105.

L’Italia è ancora una repubblica democratica fondata sul lavoro? Perché i diritti della gente valgono meno di quelli dei politici? A questi interrogativi danno una risposta le canzoni. Niente analisi, ma solo canzoni di ribellione, espressione del migliore cantautorato italiano: da Leva calcistica del 68 a Cyrano, da Un’Idea a Contessa, da Gli Spari Sopra a una versione heavy di Vincenzina e la Fabbrica. Una carrellata live di suoni ed emozioni, dove la rabbia è raccontata e urlata fino in fondo, uno spettacolo che diverte e fa riflettere. Sul palco con Gianluigi Paragone: Luca Pedroni (chitarra), Luca Fraula (tastiere), Francesca Morandi (basso), Marco Mengoni (batteria).

L’appuntamento è a ingresso libero.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, a Campo Marzo Spoon Rock River di e con Luigi Paragone Vicenza, a Campo Marzo Spoon Rock River di e con Luigi Paragone ultima modifica: 2015-09-17T03:26:48+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento