San Severino Lucano, presentazione del progetto di marketing turistico Pollino Agent

Sarà presentato sabato 19 settembre a san Severino Lucano, comune capofila del Piot Pollino, il progetto di marketing turistico “Pollino Agent”. Da venerdì 18 a domenica 20 tour operator visiteranno il Pollino per poi proporlo ai loro potenziali utenti per le vacanze, una sorta di educational tour di tre giorni che li condurrà alla scoperte delle meraviglie del territorio, fin sulle vette più alte del Pollino, insomma Web ed Educational Tour per formare ed informare gli agenti di viaggio

Tutto perché si vuole creare una rete di agenzie di viaggio specializzate nella vendita di soggiorni e vacanze nel Pollino.

Sabato 19 settembre presso l’hotel Paradiso verranno consegnati ufficialmente gli attestati ai primi venti Pollino Agent, che dopo essersi accreditati sulla piattaforma web, www.pollinoagent.it, a loro dedicata, aver seguito un corso di formazione-conoscenza sul territorio e le sue bellezze hanno visitato i comuni della Basilicata sud interessata al progetto.

All’incontro, previsto per le ore 19,00, parteciperanno, tra gli altri, il sindaco di San Severino Lucano Franco Fiore, il coordinatore del progetto Silvio Labanca e rappresentanti degli operatori turistici dell’area.

Saranno presentati il progetto e la piattaforma web (www.pollinoagent.it) dedicata agli operatori dell’intermediazione turistica, che registrandosi e seguendo il corso on line a loro dedicato, si qualificheranno quali veri specialisti della destinazione Pollino ed usufruiranno di una serie di convenzioni con le strutture del territorio ed altri vantaggiose opportunità utili alla commercializzazione turistica. Lo rende noto il Comune di San Severino Lucano.

9 su 10 da parte di 34 recensori San Severino Lucano, presentazione del progetto di marketing turistico Pollino Agent San Severino Lucano, presentazione del progetto di marketing turistico Pollino Agent ultima modifica: 2015-09-17T03:27:07+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento