50 detenuti di Rebibbia hanno visitato i Giardini Vaticani e la Basilica di San Pietro

Per il gruppo di reclusi si sono aperte anche le porte dei Musei Vaticani. Hanno potuto quindi seguire l’Angelus del Papa dall’interno della Cappella Sistina. La visita è stata quasi un anticipo delle iniziative che, per volontà del Papa, saranno previste per i carcerati durante l’Anno giubilare.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin