Milano, dal Comune prima call per mettere in rete studi utili a consigliare l’azione amministrativa

“Come Comune siamo impegnati nella creazione della prima una rete di ricercatori milanesi che lavorino insieme sui temi di interesse pubblico. Una call avviata in collaborazione con la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli per realizzare in città il primo ‘think tank’ pubblico dedicato a innovazione e inclusione sociale”. Così l’assessore alle Politiche per il lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca del Comune di Milano, Cristina Tajani intervenendo a Palazzo Lombardia in occasione delle presentazione di MeetmeTonight 2015.

MeetmeTonight è la due giorni dedicata totalmente alla ricerca con eventi gratuiti rivolti al grande pubblico che si svolgerà venerdì 25 e sabato 26 settembre a Milano ai Giardini Indro Montanelli dalle 11 alle 22, e al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” venerdì 25 dalle ore 18 alle ore 24 e, in contemporanea, a Brescia, Como, Edolo, Pavia e Varese.

“MeetmeToNight è un appuntamento molto apprezzato dai milanesi compresi i più piccoli, dove ciascuno può fare esperienza e scoprire, in modo semplice e intuitivo, il valore della ricerca nella vita”. Prosegue l’Assessore Tajani: “La ricerca è uno degli ambiti più attrattivi del nostro territorio e in questo senso va valorizzata e accompagnata dalle istituzioni locali, per questo l’Amministrazione è in prima linea nella creazione di una rete tra università e centri di ricerca capace di intercettare in maniera più efficace i finanziamenti europei”.

Molte le attività in programma per l’edizione 2015. Ai Giardini “Indro Montanelli” (25 e 26 settembre, dalle 11 alle 22) i visitatori di tutte le età avranno a disposizione ben 112 laboratori interattivi, 14 incontri sui temi dell’attualità scientifica moderati dal giornalista scientifico Luigi Bignami, 5 conferenze sul cosmo al Planetario “Ulrico Hoepli”. Oltre 520 i ricercatori impegnati nella divulgazione su un’area espositiva di 4000 metri quadrati. Spazio anche all’Europa con la mostra European Space Expo nel grande “dome” a forma di igloo che accoglierà anche gli incontri.
Il 2015 è l’Anno internazionale della Luce che MeetmeTonight celebra il 26 dalle 21.30 con la performance Lightdance della Compagnia Lux Arcana, una coreografia con danzatori e luci a led che illuminerà il finale di MeetmeTonight nel suggestivo  scenario dei Giardini Montanelli.

Come già nelle passate edizioni anche quest’anno la mattina del venerdì (dalle 11 alle 15.30) è dedicata alle scuole: 430 gli istituti, dalle elementari alle superiori, di Milano e Monza-Brianza coinvolti attraverso l’Ufficio Scolastico Regionale. L’iscrizione per le scuole è possibile fino al 18 settembre.

Al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia (25 settembre, dalle 18 alle 24) sono in programma 26 incontri con 40 ricercatori e 22 laboratori interattivi. I temi degli incontri spaziano dalle diete estreme al funzionamento della memoria, dalle particelle elementari alle serre tecnologiche, dalla zanzara tigre ai video game.
I protagonisti provengono da università italiane e internazionali, aziende innovative e istituti di ricerca come Fondazione Umberto Veronesi, IEO, IFOM, Infn, Istituto Clinico Humanitas. Vivere con i robot è il tema dell’incontro fra Minoru Asada dell’Università di Osaka e Giulio Sandini dell’IIT di Genova. Tutte le esposizioni temporanee e permanenti del Museo saranno visitabili e si potrà salire a bordo del sottomarino Toti.

Tra gli interventi d’eccezione quelli dell’economista Jeremy Rifkin, dell’oncologo Umberto Veronesi e del campione olimpico di marcia Maurizio Damilano.

Lo scorso anno i visitatori di MeetmeTonight furono più di 30 mila, cifra che si prevede di superare con la formula week end di quest’anno.

Il programma completo della due giorni è consultabile su meetmetonight.it mentre tutti i ricercatori e gli interessati a partecipare alla call del Comune in scadenza il prossimo 15 ottobre possono consultare lavoroeformazioneincomune.it

Lascia un commento