Roma, Eterotopia – Linguaggi Ultra Contemporanei all’Ex Dogana San Lorenzo

L’Ex Dogana San Lorenzo ospita, fino al 3 ottobre, il progetto Eterotopia – Linguaggi Ultra Contemporanei. Le installazioni artistiche di Borondo, Canemorto, Sbagliato, Edoardo Tresoldi e Jacopo Mandich, trasformano gli ambienti interni in disuso da anni dell’ex Dogana dando vita a uno “spazio altro”, con un nuovo significato e inedite relazioni tra persone e ambiente.

I visitatori potranno infatti assistere a un processo di integrazione tra passato e presente, tra memoria storica e cultura contemporanea, in uno spazio di cui viene rispettata ed esaltata la struttura originaria.

Gli spazi vuoti dell’ex deposito merci estere e l’ex zona sosta migranti si animeranno con le visoni e e le opere degli artisti. E grazie a questi interventi i “mondi altri” diventano reali e connessi a tutti gli altri spazi.

Lascia un commento