Serie B posticipo prima giornata, Crotone bene nella prima parte, crolla nella ripresa con l’uomo in meno e subisce quattro gol a Cagliari

stadio sant'elia Non è certamente il risultato della prima partita che consente di affermare che tipo di campionato può disputare una squadra ma è indicativa per tracciare un primissimo bilancio del lavoro svolto nel periodo pre-campionato. La trasferta di Cagliari ha detto che il Crotone deve ancora lavorare per mantenere i ritmi dell’intera partita. Squadra sciolta in campo e ben messa atleticamente nei primi quarantacinque minuti. Lo spauracchio Cagliari, tanto temuto alla vigilia, è stato ben controllato dai pitagorici con il passare dei minuti e per tutto il primo tempo, il gol dei sardi un vero infortunio dovuto all’unica disattenzione difensiva.

Il crollo degli ospiti dal sessantesimo minuto quando, con l’uomo in meno per l’espulsione di Salzano, hanno pagato pegno alla forte compagine di casa.

Cagliari inizialmente in campo senza il nutrito gruppo dei giovani Under 20/21 impegnati nelle rispettive nazionali. Altre assenze tra le fila dei sardi il difensore Ceppitelli per motivi fisici e il bomber Melchiorri per squalifica.

Le assenze hanno indotto mister Rastelli ha schierare Giannetti alle spalle delle punte Farias e Sau. Ottima scelta essendo stati autori di tre dei quattro gol.

Crotone senza il difensore Balasa (convocato nell’Under 21) e l’attaccante Torromino squalificato ha optato per una formazione già collaudata in Tim Cup ad eccezione dell’attaccante esterno Stoian sostituito da Firenze.

Altra novità l’assenza dalla panchina del tecnico Juric che deve scontare due giornate di squalifica della passata stagione.

Primi ventisei minuti in perfetto equilibrio con azioni pericolose da una parte e dall’altra. Al minuto 24 Cordaz respinge un insidioso pallone calciato di destro da Farias. Risponde il Crotone due minuti dopo con Tounkara ma è il Cagliari a passare in vantaggio al ventisettesimo con Farias che, favorito da un pessimo intervento difensivo di Claiton, trafigge Cordaz. L’occasione per recuperare lo svantaggio il Crotone la trova al ventinovesimo con un perfetto assist di Firenze per Tounkara che non riesce a mettere il pallone in rete. Primo tempo con luce e qualche ombra pensando a come si è espresso De Giorgio sulla fascia e Paro a centrocampo quasi mai in partita. Bene Firenze e il pacchetto difensivo insieme all’attaccante Tounkara che ha sempre tenuto in apprensione la retroguardia cagliaritana.

Ripresa giocata dal Crotone formato fotocopia per i primi quindi minuti finché è rimasto in undici. L’espulsione di Salzano (15°) per doppia ammonizione ha cambiato il volto della partita a favore dei sardi. Un minuto dopo arriva il raddoppio dei locali con l’euro gol realizzato dalla lunga distanza da Deilo. Inizia lo show dei rossoblù locali che trovano anche la terza rete con Sau al 67°. La sostituzione di De Giorgio (in campo c’era soltanto la maglia del giocatore) con Budimir non ha sortito nessun cambio di rotta ad un incontro già compromesso. Gioca sul velluto il Cagliari che continua ad andare in gol per la quarta volta con Giannetti dopo aver mortificato l’intera difesa pitagorica. Si ripete il risultato 2000/2001 quando il Cagliari alla prima giornata sconfisse con identico risultato il Crotone. Niente di compromesso per quanto riguarda il prosieguo della stagione ma un’attenta analisi di come si sono comportati alcuni pitagorici in campo deve essere fatta da mister Juric. La serie B è un campionato troppo lungo che deve essere gestito con uomini che in campo sanno lottare e sacrificarsi per i compagni. La qualità tecnica ha un valore che si esprime in partite ufficiali e non nelle amichevole.

Il giudizio sul Cagliari lo ha dato il calciomercato con l’arrivo in Sardegna di giocatori che hanno alle spalle campionati della massima serie o veterani della cadetteria. Migliori in campo gli autori dei quattro gol e il portiere Storari con ottimi interventi. Qualche indecisione difensiva che non ha pregiudicato il risultato.

 

Cagliari     4

Crotone     0

 

Marcatori: 27° Farias, 61° Deiola, 67° Sau, 79° Giannetti

 

Cagliari (4-3-1-2): Storari, Balzano, Salamon (Benedetti), Capuano, Pisacane, Dessena, Di Gennaro (Fossati), Deiola, Giannetti, Farias (Joao Pedro), Sau. All. Rastelli

 

Crotone (3-4-3): Cordaz, Yao, Claiton, Ferrari (Cremonesi), Zampano, Paro, Salzano, Martella, De Giorgio (Budimir), Tounkara, Firenze (Capezzi). All. Juric

 

Arbitro: Juan Luca Sacchi di Macerata

Coll. Giovanni Pentangelo (Nocera Inferiore)- Damiano Margani (Latina)

Quarto giudice: Armando Rinaldi di Tivoli

Ammoniti: Ferrari, Salamon, Fossati

Espulso: Salzano 50° per doppia ammonizione

Angoli: 5 a 3 per il Cagliari

Recupero: 4 minuti nella ripresa

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento