Napoli, riesplode la guerra di camorra uccisi il trentenne Antonio Simonetti e Gennaro Di Cesarano di 17 anni

Sicari in azione a Ponticelli e alla Sanità. Su entrambi gli episodi indaga la Polizia. Il primo agguato è avvenuto in via De Meis, all’indirizzo di Antonio Simonetti, 30 anni, piccoli precedenti penali. Mentre sta uscendo dal negozio della sorella, l’uomo è stato colpito da 5 proiettili al torace e alla testa sparati da 2 giovani in moto. Trasportato a Villa Betania, è giunto cadavere in ospedale.

Alle 4.50 il secondo omicidio. La vittima è il diciassettenne Gennaro Di Cesarano, colpito in piazza Sanità, davanti alla chiesa di San Vincenzo, da un solo proiettile fatale, entrato dalla schiena o dallo sterno. Trasportato al Vecchio Pellegrini da un soccorritore, il giovane è giunto cadavere in ospedale. Sul selciato la Polizia ha rinvenuto 18 bossoli di diverso calibro.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin