Firenze, torna Mercati in musica due mesi di eventi serali per animare piazze e logge

Concerti e passeggiate musicali per far vivere i mercati storici anche di notte. È “Mercati in musica”, la rassegna curata dall’associazione Arte e Mercati che torna quest’anno con una programmazione estesa anche al mese di ottobre e un evento speciale nella basilica di San Lorenzo. La settima edizione animerà i mercati di piazza de’ Ciompi, Sant’Ambrogio e San Lorenzo con 10 eventi a ingresso libero inseriti nel programma dell’Estate Fiorentina.
L’iniziativa è stata presentata in piazza dei Ciompi alla presenza dell’assessore allo Sviluppo economico e turismo Giovanni Bettarini, di Cristina Burla dell’associazione “Arte & Mercati”, di Stefano Fontinelli di Confesercenti Firenze e Massimo Conti Donzelli di Touring Club Toscana.
“Un appuntamento che mette insieme la musica, i mercati e la vitalità della città – ha detto Bettarini – Un’occasione per far vivere in modo nuovo quattro luoghi ai quali siamo molto legati, che nascono per il commercio ma rappresentano un po’ la vita della città. Si parte proprio da una loggia da poco restaurata come quella di piazza de’ Ciompi, dove nei prossimi mesi partiranno anche i lavori di riqualificazione”.
Il programma:
Sabato 5 settembre ore 21
LOGGIA DI PIAZZA DEI CIOMPI
LA VIE EN ROSE
Edith, Parigi e la Francia
Un viaggio musicale e poetico che intreccia atmosfere francesi e parigine nel ricordo della più grande cantautrice francese nella ricorrenza del centenario della nascita. Édith Piaf, pseudonimo di Édith Gassion è stata una grande interprete del filone realista (chanteuse réaliste). Nota anche come “Passerotto”, come veniva soprannominata per la sua minuta statura (passerotto infatti nell’argot parigino si dice piaf), è stata in attività tra gli anni trenta e sessanta, la sua musica e le sue interpretazioni ancora oggi affascina un pubblico internazionale.
Mercoledì 9 settembre ore 20
1a PASSEGGIATA MUSICALE
dal Duomo, a San Lorenzo fino a Piazza del Mercato Centrale e viceversa
“LA PORTI UN BACIONE A FIRENZE“
Omaggio a Odoardo Spadaro nel 50° della scomparsa
Odoardo fu educato alla musica e al canto dalla madre e dalla nonna, anche se a formarlo furono le tante voci del Mercato Centrale; in quegli anni il varietà è una delle forme di spettacolo più amate e al suo debutto Spadaro è già “un grande”. Dopo il soggiorno parigino la sua popolarità è immensa; la sua “paglietta”, le sue canzoni ed i suoi film ne fanno lo ‘Chevalier delle Cascine’ e, anche se famosissimo in tutto il mondo, non dimentica mai la sua Firenze a cui dedica molte delle sue deliziose, gioiose ed a volte ironiche canzoni.

Sabato 12 settembre ore 21
MERCATO DI SANT’ AMBROGIO
“THE VOICE“
Omaggio a Frank Sinatra (1915-1998)
Noto in Italia soprattutto come The Voice, in America e nel resto mondo era conosciuto anche con i soprannomi di Ol’ Blue Eyes, Frankie, Swoonatra (derivato dal verbo swoon, “svenire”, e riferito all’effetto che produceva sulle sue ammiratrici) e molti altri. Entrò nella leggenda per l’eterna giovinezza delle sue canzoni, oltre che della sua voce, riuscendo ad imporsi nel panorama musicale mondiale dal primo dopoguerra fino ai giorni nostri, grazie ad una intensa attività durata ben 63 anni, con 150 milioni di dischi venduti.
Mercoledì 16 settembre ore 20
2a PASSEGGIATA MUSICALE
dal Duomo, a San Lorenzo fino a Piazza del Mercato Centrale e viceversa
“LA VOGLIA DI RIDERE…”
Uno spettacolo di canti, di ”burloneria” fiorentina e cabaret
perché “Di quei tali che non ridono mai stai lontano come dai guai”
Sabato 19 settembre ore 20
3a PASSEGGIATA MUSICALE
dal Duomo, a San Lorenzo fino a Piazza del Mercato Centrale e viceversa
“LAVORAR CANTANDO“
Canzoni della tradizione operaia e contadina, di gioia e di protesta
Un percorso nella storia della canzone popolare, dalla chansòn dei “trovatori” provenzali alle canzoni di illustri personaggi: Lorenzo il Magnifico, Petrarca e Dante che nel De vulgari eloquentia, colloca fra i generi metrici la canzone al primo posto. E poi canzoni dalla tradizione popolare italiana, canti dei contadini e dei minatori, canti dalle montagne e dalle valli, canti dei marinai e del mare fino ai canti di lavoro e di protesta ottocenteschi e del secolo passato.
Mercoledì 23 settembre ore 20
4a PASSEGGIATA MUSICALE
dal Duomo, a San Lorenzo fino a Piazza del Mercato Centrale e viceversa
“CANZONI TOSCANE E STORNELLI FIORENTINI“
Stenterello ci insegna
Lo spirito fiorentino è ben rappresentato dalla maschera di Stenterello, egli ha un aspetto sparuto e smagrito, come riecheggia il suo nome, é dotato di una strampalata furberia e ha molta scioltezza di espressione, alimentando pirotecnici bisticci. Chiacchierone e irriverente é sempre pronto a schierarsi dalla parte del più debole e, anche se oppresso dalle ingiustizie e avversità, ha sempre la forza di ridere e di scherzare. Una serata di canzoni fiorentine e no, allegre e no, leggiadre e no.
Sabato 26 settembre ore 21
LOGGIA DI PIAZZA DEI CIOMPI
“LA FAVOLOSA STORIA DEL ROCK”
Tra la metà degli anni sessanta ed i primi anni ottanta, la musica rock si è diramata in una enorme varietà di sottogeneri: si è mescolata con il blues e poi con il jazz. Allo stesso tempo, il rock ha anche incorporato influenze dal soul, dal funk e dalla musica latina. Nel corso degli anni sono nati altri generi derivati come il pop rock, l’hard rock, il rock psichedelico, il glam rock, l’heavy metal, il punk rock, il new wave e molti altri ancora.
Domenica 27 settembre ore 21
LOGGIA DEL PORCELLINO

“IL RE SOLE E IL SUO MUSICO FIORENTINO”
La rivoluzione musicale di Giovan Battista Lulli
Fra i sodalizi più famosi e proficui della Storia, si ricorda quello fra il Re Sole, Luigi XIV di Francia e Giovan Battista Lulli, poi Lully, fiorentino di nascita e emigrato in Francia all’età di 14 anni; l’uno trasformò uno stato feudale nel primo stato moderno, l’altro rivoluzionò la musica europea nell’ultimo scorcio del Seicento, dominando su un folto stuolo di talenti.
Sabato 3 ottobre ore 21
MERCATO DI SANT’AMBROGIO

‘O SURDATO ‘NNAMMURATO“
Canzoni ai tempi della Grande Guerra. Si vuole ripercorrere la storia del canto popolare italiano dall’ inizio del 1900 fin dopo la fine della Grande Guerra. Dai canti di lavoro fino alle canzoni più famose che rimandano non solo al ricordo dell’ evento bellico, ma richiamano un più ampio concetto di libertà e di voglia di vivere. Nella memoria collettiva degli italiani, la tragedia della Grande Guerra si identifica con “’O surdato ‘nnammurato” (Il soldato innamorato) una delle più famose e struggenti canzoni napoletane con testo scritto da Aniello Califano e musicato da Enrico Cannio proprio nel 1915.
Giovedì 22 ottobre ore 21
BASILICA DI SAN LORENZO
“ROI DAVID“
Salmo sinfonico per Soli, Voce recitante, Coro ed Orchestra
di Arthur Honegger
da un dramma di René Morax
Arthur Honneger (1892-1955) è un compositore svizzero nato in Francia e vissuto a Parigi dove fu membro del gruppo “Les Six” che aveva come obiettivo il rinnovamento della musica fuori dagli schemi del romanticismo. Compose numerose opere, musiche per balletti ed anche per il cinema; il suo lavoro più frequentemente eseguito è “Pacific 231” per orchestra che imita il suono di una locomotiva a vapore. Maestoso è il salmo sinfonico “Le Roi David” raramente eseguito per la complessità e difficoltà dell’ insieme.
Coro e Orchestra “DESIDERIO DA SETTIGNANO”
dirige Johanna Knauf
Nel 1989 johanna Knauf fonda il coro “Desiderio da Settignano”, riprendendo il nome della preesistente Società Filarmonica. Nel 2002 riunisce strumentisti, professionisti e non, in un’orchestra creando così l’“Associazione Coro e Orchestra Desiderio da Settignano”, che raggiunge in breve tempo una posizione significativa nel panorama musicale fiorentino, ricevendo richieste di importanti collaborazioni ad eventi culturali.
“Johanna Knauf direttrice d’orchestra: music to the people!” è un film di Silvia Lelli dedicato a questa originale musicista ed ha vinto il primo premio “The Spirit of Da Vinci Award” al Da Vinci Days Film Festival, USA nel 2013.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, torna Mercati in musica due mesi di eventi serali per animare piazze e logge Firenze, torna Mercati in musica due mesi di eventi serali per animare piazze e logge ultima modifica: 2015-09-04T02:12:54+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento