Cagliari, Carmine Miele ucciso a coltellate in piazza del Carmine

L’uomo è deceduto nell’ospedale San Giovanni di Dio dove era stato trasportato in condizioni disperate. Carmine Miele, 48 anni, è stato accoltellato in piazza del Carmine a Cagliari. Ricercato un uomo di 43 anni.

I due, secondo quanto ricostruito dalla Polizia, avrebbero avuto una violenta discussione mentre si trovavano in piazza. A quanto pare sia la vittima che l’aggressore gravitavano negli ambienti degli sbandati che trascorrono la notte per strada. Miele, in particolare, già nel 1990 aveva subito un agguato ed era rimasto ferito da colpi di pistola. La lite sarebbe subito degenerata. Il quarantenne avrebbe perso il controllo colpendo il rivale con alcune coltellate al petto e al tronco. L’uomo è finito a terra, battendo la testa e perdendo i sensi. L’aggressore, invece, è fuggito. Alcune persone che si trovavano in piazza del Carmine, hanno dato l’allarme. Sul posto è arrivata un’ambulanza del 118 e poco dopo gli agenti della squadra Volante, raccolte le testimonianze, si sono messi sulle tracce del fuggitivo. Nel frattempo, i medici hanno tentato di rianimare Miele per venti minuti, quindi poi la corsa all’ospedale San Giovanni di Dio e il tentativo di una operazione per salvargli la vita ma il suo cuore ha smesso di battere.

Gli agenti della Squadra Mobile, coordinati dal dirigente Luca Armeni, che hanno preso in mano il caso, ora stanno cercando di rintracciare l’assassino.

Lascia un commento