Otto giorni nel Materano con Lucania Walk in progress

Otto giorni in provincia di Matera da oggi e fino al 9 settembre per percorrere a piedi 200 chilometri alla scoperta di storie, personaggi, ambienti da raccontare e fotografare lungo un percorso legato alla ecosostenibilità , che ha portato sei giovani di varie regioni e animati dalla curiosità, a realizzare il progetto “Lucania Walk in progress. Miti in musica lungo i sentieri della Basilicata’’. Ivan Radicioni, musicista e ricercatore di memorie storiche, Maurizio Piccioli, chitarrista , Gioia Di Biagio, musicista e appassionata di disegno, Ilaria Di Biagio fotografa, Pietro Vertemy, fotografo, blogger e hykers – si legge in una nota della cciaa Matera – saranno oggi a Montescaglioso, per poi raggiungere i territori di Bernalda, Metaponto Lido, Marconia e Pisticci, Craco e Peschiera, Ferrandina e Miglionico per concludere a Matera, dove incontreranno la città e i giornalisti per un bilancio delle cose viste e che entreranno in un progetto di valorizzazione del nostro territorio. L’iniziativa ha incontrato interesse e sostegno della Camera di commercio di Matera, impegnata in progetti come Mirabilia per promozione e valorizzazione dei siti Unesco e nel promuovere Matera capitale europea della cultura per il 2019. Gli ospiti, che sollecitano l’apporto con le comunità locali, artisti delle diverse forme espressive e di realtà associative, hanno incontrato prima della partenza per Montescaglioso il presidente della Camera di commercio, Angelo Tortorelli, e il direttore del Cesp Vito Signati . I protagonisti di “Lucania Walk in progress’’ faranno conoscere quotidianamente le esperienze fatte sulla pagina facebook www.faceboo.com/lucaniawalkinprogress o sul blog lucania-walkinprogress.tumblr.com/. Nel corso del tour, armati di zaino e di strumenti di lavoro, contribuiranno alla mappatura degli itinerari in open source nell’ambito del progetto “Ammappa l’Italia’’.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin