Lonato, dipendente in una ditta di San Zeno Naviglio uccide studentessa poi si impicca

La tragedia è avvenuta in località La Pampa, in un ex maneggio abbandonato. Fuori da una vecchia casa abbandonata, c’erano una Matiz e una piccola Peugeot. Il corpo della giovane di 18 anni, residente a Castiglione delle Stiviere ma che frequentava le scuole superiori a Desenzano, era riverso a terra. Quello di lui, dipendente in una ditta di San Zeno Naviglio, alle porte di Brescia, era penzolante da un albero.

La dinamica, intuibile, ha avuto conferma con il ritrovamento della lettera scritta dall’uomo di 41 anni. Un omicidio suicidio legato alla fine della loro storia d’amore e la non accettazione da parte del quarantenne della cessazione del rapporto.

Lascia un commento