Una carovana internazionale per l’apertura di un corridoio umanitario per Kobanệ

L’associazione Mezzaluna Rossa Kurdistan Italia Onlus e l’ufficio Informazione Kurdistan Italia Onlus organizzano dal 12 al 17 settembre una grande carovana internazionale per l’apertura di un corridoio umanitario per Kobanệ. Il 15 settembre cade l’anniversario del primo attacco di ISIS al cantone di Kobanệ in Siria e in quel giorno, istituzioni, sindacati, ONG, partiti, autorità locali e internazionali nonché singoli attivisti saranno a Suruç in Turchia, a pochi chilometri dal confine siriano, per richiedere l’ingresso di un convoglio umanitario quale atto concreto di solidarietà internazionale.

L’iniziativa umanitaria è stata presentata a palazzo comunale nel corso di una conferenza stampa, presieduta dalla vicesindaco Stella Sorgente, che ha visto la partecipazione di Aliçan Yildiz, presidente di MLRKU onlus e della vicepresidente Barbara Mancini. Presenti i consiglieri comunali Giovanna Cepparello, Marco Bruciati eDanieleEsposito ( questi ultimi firmatari di una mozione sul tema che sarà all’ordine del giorno del Consiglio Comunale di lunedì 31 agosto) ed altri consiglieri comunali ( Marco Valiani del gruppo Misto e Alessio Ciampini del PD) che hanno voluto esprimere il loro sostegno a questa iniziativa di cooperazione internazionale.

Da parte del vicesindaco Stella Sorgente è stato ricordato come il Comune di Livorno abbia già da tempo attivato contatti istituzionali per verificare la possibilità di organizzare percorsi umanitari in aiuto della popolazione civile, sia attraverso l’invio di medicinali, sia di prodotti di cancelleria per uso scolastico. Questo a prescindere dalle attività dell’associazione. Ha sottolineato altresì come sia necessaria una sinergia di interventi istituzionali per intraprendere azioni di cooperazione internazionale.

Giovanna Cepparello, intervenuta come consigliera, ha evidenziato la necessità di sensibilizzare l’opinione pubblica su quello che sta avvenendo sia in Turchia che nel cantone di Kobane. “Probabilmente non è così diffusa una vera percezione – ha detto – è doveroso pertanto da parte dei politici e delle istituzioni in genere richiamare l’attenzione per la cultura dei diritti di ogni popolo”.

Sul tema dei diritti e della solidarietà è intervenuto il consigliere Marco Bruciati che ha ricordato la mozione –che porta la firma anche del consigliere M5S Daniele Esposito- all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale. Nella mozione si chiede al Governo Italiano di supportare la richiesta di apertura di un corridoio umanitario permanente per Kobane e di costruire patti di amicizia per sostenere progetti di cooperazione e futuri gemellaggi.

Da parte dell’associazione Mezzaluna Rossa Kurdistan, dopo una relazione sui tragici fatti che stanno colpendo Kobane e sulla necessità di un sostegno internazionale per la salvaguardia di migliaia di vite umane, è stato avanzato un appello alla cittadinanza a partecipare alla carovana. Le adesioni sono ancora aperte.

Per informazioni e adesioni : carovana15settembre@gmail.com.

9 su 10 da parte di 34 recensori Una carovana internazionale per l’apertura di un corridoio umanitario per Kobanệ Una carovana internazionale per l’apertura di un corridoio umanitario per Kobanệ ultima modifica: 2015-08-31T02:20:26+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento