Ivrea, slovacca di 32 anni morta in un laghetto per la pesca sportiva

La macabra scoperta è avvenuta vicino ad una cava dismessa, nella frazione Crotte di Strambino, alle porte di Ivrea. Sul corpo non sono stati trovati segni di violenza, ma il caso resta aperto.

A lanciare l’allarme è stato il custode dell’ex cava, un italiano di 44 anni che aveva trascorso la notte con la donna, conosciuta sabato, in una casetta per gli attrezzi vicino allo specchio d’acqua.

Lascia un commento