Montorio, Cusciano in festa i cani molecolari hanno ritrovato Katia

Dopo la lieta conclusione della vicenda, a Montorio sono risuonate le campane a festa in segno di esultanza. Impegnata nelle ricerche tutta la frazione di Cusciano e l’intero centro della provincia di Teramo. E’ stata una lotta contro il tempo vista la tenera età della bambina. Dopo unna notte al freddo la piccola romena di 2 anni e mezzo è stata ritrovata in uno dei boschi che circondano il paese, battuti in lungo e in largo dalle unità cinofile, a circa 2 km più a nord del punto dove era stata vista l’ultima volta ieri sera. Le sue condizioni di salute sono buone.

Katia è spaventata e sarà trasferita all’ospedale di Teramo per tutti gli accertamenti di rito. Secondo la ricostruzione dei fatti la bimba stava giocando davanti all’abitazione di alcuni amici quando la mamma a un tratto non l’ha più trovata. Prima le ricerche sono state fatte dalla donna e dai vicini. Alle 19.30 sono state avvertite le forze dell’ordine. Il padre, che era in Romania, è rientrato in Italia nella notte e ha partecipato alle ricerche. Il pm, Davide Rosati, ha disposto anche la perquisizione di tutte le abitazioni del paese, di appena 176 abitanti.

Sono stati utilizzati anche i cani molecolari da Pescara e Ancona. L’intervento delle unità cinofile è stato decisivo nell’individuazione della piccola.

Lascia un commento