Roma-Juventus maxi piano di sicurezza si temono scontri

Domenica pomeriggio alle 18 è in programma nella Capitale il big match della giornata di serie A. Grande attesa tra le due tifoserie e stato di massima allerta. Varato un maxi piano sicurezza per l’incontro al quale assisteranno, stando alle previsioni, 60 mila tifosi di cui all’incirca 1500 di fede bianconera. In Questura si è svolto un tavolo tecnico per mettere a punto tutte le misure. Dovrebbero essere mille gli agenti delle forze dell’ordine impiegati per garantire la sicurezza. Presidiata non solo l’area dello stadio ma anche caselli autostradali e stazioni ferroviarie.

In servizio all’Olimpico anche una squadra di specialisti per l’adozione di provvedimenti Daspo d’urgenza, in caso di trasgressione delle norme. L’apertura dei cancelli dello stadio sarà alle 15.30, in anticipo rispetto al solito per facilitare le operazioni di afflusso. Davanti ai tornelli di ingresso della curva sud è stata predisposta una struttura di prefiltraggio per consentire un ingresso più ordinato dei tifosi provvisti di relativo tagliando. Le curve saranno divise in due settori da steward appositamente formati, messi a disposizione dalla A.S. Roma. Anche l’area di massima sicurezza è stata divisa in modo da evitare la commistione tra i tifosi dei due settori della curva.

Concordati due punti di raccolta per i tifosi della Juve che raggiungeranno l’Olimpico: Saxa Rubra (area di via Silvio Gigli) per quelli che raggiungeranno la Capitale in auto e la stazione Tiburtina (largo Guido Mazzoni) per i numerosi residenti in città. Un terzo dei biglietti per il settore ospiti è stato venduto a Roma. Da lì i tifosi potranno raggiungere l’impianto sportivo sugli autobus messi a disposizione dell’Atac, scortati dalle forze dell’ordine. La tifoseria juventina che arriverà con pullman turistici sarà accolta nei pressi dei caselli autostradali e accompagnata allo stadio.

“Prosegue la linea del rigore dettata dal modello di sicurezza previsto dall’ordinanza di servizio del Questore D’Angelo”, ha sottolineato la Questura in un comunicato. Per l’occasione vengono fornite anche delle “raccomandazioni” ai tifosi: seguire il flusso organizzato e le indicazioni fornite dalle Forze di Polizia, in particolare prediligendo l’arrivo dai caselli autostradali Roma nord e Roma sud; evitare di spostarsi in forma isolata con i simboli della propria squadra; segnalare ogni anomalia alle Forze di Polizia presenti sulle direttrici di afflusso; non accettare offerte di biglietti di ingresso allo stadio o gadget della squadra, offerti al di fuori dei circuiti ufficiali.

Lascia un commento