Milano, conducente Atm molestato da un peruviano in corso di Porta Vittoria

Il sudamericano di 39 anni era ubriaco. L’uomo, con precedenti e un permesso di soggiorno scaduto, è stato denunciato a piede libero per interruzione di pubblico servizio e resistenza a pubblico ufficiale. Salito sul tram davanti al tribunale, ha iniziato a molestare il conducente fino a provare a entrare nella cabina di guida. “Si è trattato di allontanamento di una persona in stato di ebbrezza salita a bordo”. Così l’azienda dei trasporti milanesi in merito all’episodio avvenuto su un tram davanti al Tribunale di Milano.

Atm conferma che sul posto sono intervenuti immediatamente la Polizia locale e il servizio di Security Atm e sottolinea il suo impegno “senza alimentare allarmismi, nell’assicurare il più possibile la tutela ai suoi viaggiatori e alle migliaia di dipendenti’.

“L’unica cosa reale sono i numeri: dal 2010 al 2014 le aggressioni sono diminuite del 30%, passando da 219 a 150 l’anno – continua Atm – Inoltre, da febbraio di quest’anno, l’Azienda ha più che raddoppiato il numero degli addetti alla sicurezza, passati da 50 (numero fermo dal 2010) a ben 125 persone”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, conducente Atm molestato da un peruviano in corso di Porta Vittoria Milano, conducente Atm molestato da un peruviano in corso di Porta Vittoria ultima modifica: 2015-08-23T19:42:14+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento