Reggio Calabria, Gheorghe Sandu e Fanica Stamate trovati morti in casa

I Carabinieri hanno trovato i cadaveri dei due coniugi romeni in centro storico in un appartamento. Gli inquirenti ipotizzano che si tratti di un omicidio-suicidio. Sandu avrebbe ucciso la moglie, strangolandola, e poi si sarebbe impiccato. Secondo quanto emerso dalle prime indagini, la morte dei coniugi potrebbe risalire anche a diversi giorni fa. Il movente più accreditato sarebbe la gelosia.

Gheorghe Sandu, 64 anni, e Fanica Stamate, 47 anni, non avevano figli e vivevano insieme da 12 anni. In passato i due avevano litigato in molte occasioni proprio per motivi legati alla gelosia dell’uomo: la pista passionale è dunque la più probabile. L’uomo faceva il muratore, ma era da tempo senza lavoro, mentre la donna era collaboratrice domestica.

I Carabinieri stanno facendo accertamenti anche in Romania per verificare se prima di arrivare in Italia i due avessero avuto precedenti relazioni e figli nel Paese d’origine. All’ora del ritrovamento i cadaveri erano già in decomposizione, quindi si ipotizza che il decesso risalga a qualche giorno fa.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento