Il turismo rappresenta uno degli assi strategici per la crescita dell’economia lucana

“La rete Agricoltura-Artigianato-Turismo rappresenta l’obiettivo su cui incentrare le energie economiche e umane per lo sviluppo della Basilicata. E’ questo il messaggio portante dell’iniziativa realizzata nella cornice di Largo Mercato, dal Forum Comunale di San Martino D’Agri in collaborazione con Poste Italiane e con il Forum Regionale dei Giovani di Basilicata”. Lo afferma in una nota il presedente del Forum Giovani Basilicata, Carmine Lombardi, che ha partecipato ai lavori della kermesse organizzata per presentare “l’annullo filatelico” che riporta un’immagine del Forum dei Giovani di San Martino d’agri, ed alla quale hanno partecipato Giovanni Robortella, presidente del Forum locale, Palma Fuccella, del Centro Annali per una Storia sociale della Basilicata (premiata nell’occasione per le attività di valorizzazione dell’opera del pittore nativo di San Martino d’Agri, Vincenzo Marinelli) ed il direttore della locale filiale di Poste Italiane, Antonio Cicchelli. Tra i presenti, anche il consigliere regionale Vincenzo Robortella e diversi rappresentanti dell’amministrazione comunale di San Martino D’agri. Il presidente del locale Forum, Giovanni Robortella, nel suo intervento ha manifestato “grande soddisfazione per risultato raggiunto dal Forum dei giovani che darà lustro a tutta la comunità di San Martino. Infatti l’annullo alla fine del suo percorso sarà esposto al museo nazionale di Poste Italiane a Roma. Questa iniziativa – ha proseguito – va nel segno della valorizzazione del territorio e delle sue qualità: ambientali, culturali e culinarie. Il turismo è una grande opportunità che la nostra generazione e le istituzioni locali devono saper cogliere”. “Saperi, sapori, tradizioni, cultura e luoghi – ha detto Carmine Lombardi – sono la ricetta migliore che la nostra terra possa offrire per il suo sviluppo. Matera 2019 è un opportunità per tutta la regione. Bisogna saper mettere in rete l’offerta turistica della nostra regione per riuscire a intercettare al meglio il flusso di turisti che arriverà a Matera nei prossimi anni. Castelli Federiciani, Maratea, Attrattori, Costiera Jonica, i sapori e i nostri borghi, le nostre tradizioni a partire da Potenza con la storica Parata dei Turchi per arrivare alle maschere di Tricarico. I nostri Parchi, delle autentiche meraviglie. Risorse – ha detto ancora Lombardi – che messe in connessione tra di loro rappresentano un ventaglio inimitabile di offerta turistica che la nostra terra può regalare a chi sceglie la Basilicata e Matera. La nostra generazione può e dovrà essere protagonista di questa grande occasione economica, sociale e culturale. Occorre iniziare ad abbandonare la cultura del piangersi addosso e iniziare a rimboccarsi le maniche con un approccio positivo alle opportunità che questa terra può dare.”

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento