Fermati 7 giovani australiani sospettati di essere jihadisti

Sono stati bloccati in aeroporto perché  pronti a unirsi a gruppi terroristici in Medio Oriente. Lo ha reso noto il premier australiano, Abbott.

Cinque dei fermati avevano già tentato di lasciare il Paese lo scorso 12 agosto a bordo di un volo diretto in Malesia, ma avevano insospettito le forze dell’ordine per l’ingente somma di denaro che avevano con sé.

Lascia un commento