Brescia, risulta rubato il fucile a canne mozze utilizzato per uccidere i Seramondi

E’ rubata l’arma usata dal killer che una settimana fa a Brescia ha ucciso con un complice i coniugi Seramondi, titolari della pizzeria da asporto Da Frank.

L’arma era stata ritrovata in un fossato poco distante dal luogo del delitto. Il sostituto procuratore Valeria Bolici ha nominato un perito per effettuare un’analisi sul fucile e accertare che sia effettivamente quello che ha sparato i quattro colpi che hanno ucciso i due ristoratori.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento