Sospesa per 15 giorni l’attività della discoteca Kursaal di Lignano Sabbiadoro

E’ quanto ha stabilito il Questore di Udine, Claudio Cracovia. Il provvedimento, emesso ai sensi dell’articolo 100 delle leggi di pubblica sicurezza, è stato notificato oggi ai gestori del locale. La sospensione è stata stabilita a seguito di alcuni episodi che hanno avuto come protagonisti dei minorenni, in particolare l’overdose di una ragazzina di 17 anni, residente in provincia di Pordenone, colta da malore dopo aver assunto una pastiglia di ecstasy. La giovane friulana aveva trascorso la serata del 25 luglio nella discoteca e si era sentita male all’alba del 26. Soccorsa dai sanitari del 118, era stata ricoverata all’ospedale di Latisana e poi dimessa.

Le indagini, condotte dai Carabinieri di Latisana, avevano portato a individuare e denunciare nel giro di un paio di giorni lo spacciatore, un uomo del posto.

Alla base del provvedimento di chiusura del locale anche un altro episodio, una lite, in cui erano stati coinvolti sempre dei minori il 1. agosto scorso con un ferito. Uno era stato costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso.

Si tratta di uno “strumento per interrompere una sequenza di episodi pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica prima che se ne verifichino ulteriori e più gravi” e non di “una sanzione al titolare”. Il Questore di Udine, Claudio Cracovia, spiega così le motivazioni alla base del provvedimento di sospensione temporanea per 15 giorni della licenza alla discoteca Kursaal. “Da un lato c’è il diritto al lavoro e all’impresa, ma dall’altro c’è il problema dell’incolumità e della salute pubblica, in questo caso in particolare di minori, che sono più vulnerabili e che hanno bisogno di una tutela più rigorosa”, aggiunge ancora il Questore, ricordando come alla base del provvedimento ci sia una sequenza di episodi in rapida successione che hanno coinvolto due minorenni.

Lascia un commento