Milano, per il restauro delle guglie del Duomo 150 mila euro dal mercatino di Natale

Il Comune apre la ricerca per il nuovo gestore del prossimo mercatino di Natale. Sono state approvate dalla Giunta le linee di indirizzo per individuare il soggetto chiamato a ideare, organizzare e gestire il tradizionale mercatino natalizio attorno al simbolo più rappresentativo della città, il Duomo. Il mercatino si svolgerà dal prossimo 9 dicembre sino al 6 gennaio 2016.

“Grazie ai fondi che saranno messi a disposizione della Veneranda Fabbrica per il restauro delle guglie per il Duomo e alla scelta del legno per le ‘casette’ – ha spiegato l’assessore al Commercio, Attività produttive, Marketing territoriale e Turismo Franco D’Alfonso – abbiamo voluto valorizzare questo tradizionale appuntamento cittadino, molto amato da milanesi e turisti. Così, anche il mondo del commercio offrirà un ulteriore contributo alla conservazione del Duomo, il simbolo della città”.

Nel dettaglio, il mercatino si snoderà lungo l’inizio di corso Vittorio Emanuele, l’area in corrispondenza dell’abside del Duomo e via dell’Arcivescovado sino a piazza Fontana. Un grande spazio all’aperto che potrà ospitare circa una settantina di “casette in legno” abbellite con strutture, arredi e addobbi che richiamano le tradizionali tematiche del Natale.

Per l’Amministrazione il mercatino dovrà caratterizzarsi non solo per i suoi tratti estetici e gli aspetti aggregativi, culturali, turistici e commerciali ma anche perseguire l’obiettivo di promuovere il finanziamento per la ristrutturazione e conservazione delle guglie del Duomo. Il soggetto aggiudicatario, infatti, oltre al pagamento del canone di occupazione suolo pubblico, avrà l’obbligo di versare un contributo di almeno 150 mila euro che saranno destinati alla Veneranda Fabbrica del Duomo al fine si sostenere i lavori di restauro e mantenimento della cattedrale.

Al termine della manifestazione, il 6 gennaio, se il progetto selezionato si dimostrerà un successo in termini di gradimento di pubblico, qualità dei prodotti offerti e impatto estetico, l’Amministrazione si riserva la possibilità di affidare la realizzazione del “Mercatino di Natale in Duomo” allo stesso soggetto organizzatore e alle stesse condizioni tecnico-economiche anche per le due successive edizioni.

Lascia un commento