L’Aquila, ricostruzione post terremoto arrestati diversi imprenditori

In manette sono finiti imprenditori, residenti in Abruzzo e in Romania, accusati di associazione per delinquere finalizzata al reclutamento e allo sfruttamento di flussi di manodopera provenienti dall’est Europa, utilizzata nella ricostruzione post terremoto.

Gli arresti sono stati eseguiti dai Carabinieri. Agli indagati è stato contestato anche il reato di auto riciclaggio recentemente introdotto dalla Legge Grasso.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin