Rho, diciassettenne presa a ombrellate dalla madre si lancia dalla finestra

Un volo da sua camera da letto, al secondo piano di una palazzina di via Trecate a Rho, per sfuggire dalla madre che l’aveva picchiata. A lanciarsi nel vuoto una ragazza di 17 anni del Camerum.

La ragazzina è stata soccorsa dagli agenti del Commissariato di Rho-Pero ai quali ha raccontato il motivo del suo gesto. Rientrando a casa, aveva avuto una violenta lite con la madre che era molto arrabbiata per il suo ritardo.

Prima le urla e poi la madre ha rincorso la ragazzina con un ombrello picchiandola. Infine l’ha chiusa in camera per punizione. La minorenne per sfuggire alle botte, disperata si era lanciata dalla finestra. In breve tempo la squadra specializzata in questo genere di reati del Commissariato di Rho-Pero ha accertato la veridicità del racconto della ragazza, scoprendo che anche in altre occasioni era stata picchiata dalla madre, una donna di 38 anni del Camerun, che è stata indagata per lesioni personali.

La figlia è stata portata in ospedale, dove le sono stati diagnosticati 25 giorni di prognosi per una frattura e contusioni varie. La Procura della Repubblica del Tribunale di Milano indaga per accertare precedenti maltrattamenti da parte della madre nei confronti della ragazzina.

Lascia un commento