Steccato di Cutro, liberata tartaruga caretta caretta

persone presenti alla AMPGrazie alle cure ricevute c/o il Centro di Recupero di tartarughe marine dell’AMP “Capo Rizzuto”, un altro esemplare della specie caretta caretta è stata rimesso in mare a steccato di Cutro (Porto Kaleo).

Il Centro dell’AMP, coordinato dal medico veterinario dott. Domenico Piro e supportato dal personale tecnico della MISER ICR, si conferma come riferimento importante per le attività di soccorso delle caretta caretta in Calabria, specie protetta dalle principali convenzioni internazionali ed inserita nella “lista rossa” dello IUCN (Unione Mondiale per la Conservazione della Natura) quale specie a rischio.

la tartaruga liberataAlla liberazione hanno partecipato lo staff dell’AMP, autorizzati alla manipolazione ed al trasporto di tartarughe marine in deroga al DPR n. 357/97, con il prezioso supporto dei volontari di Libera e del gruppo del WWF Provincia di Crotone che sono stati ringraziati per la disponibilità e partecipazione.

Considerato la valenza mediatica e promozionale dell’evento, le attività di divulgazione per la tutela ed il soccorso delle tartarughe caretta caretta sono state inserite nell’ambito del progetto dell’AMP “Capo Rizzuto” approvato nell’ambito del FEP (Fondo Europeo per la Pesca) – Asse IV – Flag “CostiHera”, che sarà presentato giovedì 30 luglio alle ore 11,30 presso i locali della Lega Navale di Crotone.

9 su 10 da parte di 34 recensori Steccato di Cutro, liberata tartaruga caretta caretta Steccato di Cutro, liberata tartaruga caretta caretta ultima modifica: 2015-07-23T17:22:55+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento