New Horizons telefona da Plutone alle 2.53 di notte distanza 5 miliardi di km

La sonda New Horizons della Nasa ha “telefonato a casa” dalla distanza di oltre 5 miliardi di km. Il “bip” di New Horizons è arrivato puntualmente, confermando il pieno successo di una delle missioni più ambiziose della storia dell’esplorazione spaziale. Il segnale è stato ricevuto alle 2.53 (ora italiana) dall’antenna del Deep Space Network della Nasa che si trova vicino Madrid, dopo circa 22 ore di silenzio radio da parte della sonda, impegnata a catturare immagini e dati di Plutone e delle sue 5 lune.

Un silenzio obbligato, visto che l’antenna fissa della sonda permette di svolgere soltanto un compito alla volta ed i progettisti della missione hanno dovuto scegliere fra il collegamento con la Terra e la raccolta di dati scientifici.

I primi dati giunti a Terra riguardano lo “stato di salute” della sonda, mentre i dati scientifici e le prime immagini ravvicinate di questi mondi primitivi ai confini del Sistema solare sono attese nelle prossime ore. New Horizons potrebbe inviare immagini ad alta risoluzione dell’atmosfera di Plutone e dell’ambiente che circonda il pianeta nano. Attese anche immagini ravvicinate della più grande e vicina delle 5 lune, Caronte, e quelle delle lune minori Idra e Notte.

9 su 10 da parte di 34 recensori New Horizons telefona da Plutone alle 2.53 di notte distanza 5 miliardi di km New Horizons telefona da Plutone alle 2.53 di notte distanza 5 miliardi di km ultima modifica: 2015-07-15T07:50:36+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento