Cosenza, scoperti 829 falsi braccianti agricoli

Truffa da tre milioni di euro ai danni dell’Inps con il sistema dei falsi braccianti scoperta dalla Guardia di Finanza di Cosenza, che ha denunciato 829 persone per aver attestato fittiziamente 80428 giornate lavorative. I militari hanno accertato che erano state presentate all’ente previdenziale una serie di documentazioni false a e attestazioni non veritiere a partire dal 2006, per ottenere indennità di disoccupazione, malattia, maternità e assegni familiari per un importo che sfiora i tre milioni di euro.

Come in decine di truffe simili, una società operante nel settore dell’agricoltura ha denunciato all’Inps un numero di giornate lavorative spropositato per il suo giro d’affari. Nel solo 2009 avrebbe avuto ben 500 dipendenti a cui sarebbero stati corrisposti circa un milione di euro, a fronte di un volume d’affari di poco inferiore ai 100 mila euro. La società dichiarava di svolgere attività su fondi agricoli di cui non ha mai avuto l’effettiva disponibilità. Oltre il 90% delle giornate dichiarate sono risultate fasulle.

Le 829 persone denunciate devono rispondere di associazione per delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato e di falso in atto pubblico.

9 su 10 da parte di 34 recensori Cosenza, scoperti 829 falsi braccianti agricoli Cosenza, scoperti 829 falsi braccianti agricoli ultima modifica: 2015-07-13T08:17:54+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento