Roma, morte di Marco contestato il sindaco Ignazio Marino alla Furio Camillo

Insulti e urla: “via, vattene”. Rivolti all’indirizzo del sindaco di Roma Ignazio Marino giunto alla fermata della metro Furio Camillo dove Marco, 4 anni, è morto precipitando nel vano ascensore.

Marino ha incontrato sul luogo dell’incidente Francesca e Giovanni, i genitori della piccolo. “Non ho nessun commento da fare è una tragedia terribile per tutti noi”, ha detto il sindaco della Capitale prima di andare via.

Lascia un commento