Roma, morte di Marco contestato il sindaco Ignazio Marino alla Furio Camillo

Insulti e urla: “via, vattene”. Rivolti all’indirizzo del sindaco di Roma Ignazio Marino giunto alla fermata della metro Furio Camillo dove Marco, 4 anni, è morto precipitando nel vano ascensore.

Marino ha incontrato sul luogo dell’incidente Francesca e Giovanni, i genitori della piccolo. “Non ho nessun commento da fare è una tragedia terribile per tutti noi”, ha detto il sindaco della Capitale prima di andare via.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin