Ronco all’Adige, sequestrata oasi naturalistica di 100 ettari interrati rifiuti tossici

Messa sotto sequestro un’oasi naturalistica di 100 ettari a Ronco all’Adige insieme a due aziende scaligere di trasporti.

L’operazione ha portato alla luce un danno ambientale ingente, con la falda acquifera contaminata. Campionamenti del terreno hanno fatto emergere che sono stati interrati rifiuti industriali contaminati, idrocarburi, prodotti chimici ed amianto i cui componenti sono altamente tossici per la salute.

Lascia un commento