Taranto, bombola di gas devasta appartamento in un palazzo in via Pupino 84

L’esplosione è avvenuta in un appartamento al piano terra dell’edificio e ha causato il crollo del solaio e delle scale. Alcuni feriti sono stati trasportati in ospedale. I vigili del fuoco sono al lavoro per verificare se ci sono persone sotto le macerie e per portare in salvo coloro che sono rimasti intrappolati nel proprio appartamento. A scopo precauzionale è stata anche disposta l’evacuazione dei palazzi adiacenti.

Sei persone sarebbero rimaste ferite, due delle quali in gravi condizioni, a seguito del crollo che si è verificato martedì mattina in via Pupino, 84 ma il bilancio potrebbe essere ancora provvisorio. L’appartamento in cui è avvenuta la deflagrazione, a quanto si è appreso, era abitato da una famiglia dello Sri Lanka.

Le scale sono saltate e alcuni residenti, impauriti, si sono sporti dai balconi temendo un ulteriore crollo. Sul posto si è recato anche il sindaco di Taranto Ippazio Stefano. Lo stabile è inagibile e sono in corso verifiche anche nei palazzi adiacenti.

Un bambino e una donna anziana sarebbero sotto le macerie del palazzo crollato in via Pupino, nel centro di Taranto, a causa di una probabile fuga di gas. La loro presenza non è certa ma i vigili del fuoco che stanno lavorando sulle macerie hanno avuto indicazioni in tal senso da parte di diversi testimoni.

Lascia un commento