Certosa di Pavia, Ugo Gaigher uccide a martellate il fratellastro Luigi Venuto

martelloLa tragedia familiare è avvenuta a Samperone, frazione di Certosa di Pavia. Coinvolti Luigi Venuto, 40 anni, e Ugo Gaigher, 48 anni. Il primo domenica sera avrebbe iniziato a molestare i presenti, in preda ad uno stato di ubriachezza. Qualcuno avrebbe avvisato il fratellastro, chiedendogli di intervenire, per riportarlo a casa.

Gaigher avrebbe tentato di convincerlo a tornare a casa. Secondo il racconto dell’omicida, Luigi Venuto avrebbe preso un coltello dalla cucina e avrebbe cercato di colpirlo. A quel punto Gaigher si sarebbe rifugiato nel box e avrebbe impugnato un martello, con il quale avrebbe colpito più volte il fratellastro.

L’assassino avrebbe lasciato il cadavere in garage dove è rimasto per circa un giorno. Fino all’arrivo a casa dei genitori che erano stati a una comunione per un paio di giorni. Solo a quel punto sono stati chiamati i Carabinieri. Ugo Gaigher è stato fermato con l’accusa di omicidio volontario.

9 su 10 da parte di 34 recensori Certosa di Pavia, Ugo Gaigher uccide a martellate il fratellastro Luigi Venuto Certosa di Pavia, Ugo Gaigher uccide a martellate il fratellastro Luigi Venuto ultima modifica: 2015-06-30T15:56:30+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento