Roma, Metro C inaugurate nuove 6 stazioni da Mirti a Lodi

Mirti, Gardenie, Teano, Malatesta, Pigneto e Lodi. Sono le sei nuove fermate della Linea C della metropolitana inaugurate questa mattina dal sindaco di Roma, Ignazio Marino, dall’assessore capitolino ai Trasporti, Guido Improta, dal ministro dei Lavori pubblici, Graziano Delrio e dall’assessore regionale ai Trasporti, Michele Civita.

metro c Roma inaugurazione

La cerimonia ufficiale del taglio del nastro si è tenuta nella fermata Gardenie, nel quartiere di Centocelle.

Numerosi i cittadini romani che hanno voluto festeggiare l’apertura delle nuove stazioni e l’arrivo dei treni nei quartieri attraversati.

Il nuovo tratto, della lunghezza di 5,4 km, si aggiunge ai 12,5 km del tratto Monte Compatri/Pantano – Parco di Centocelle e già operativi dal novembre scorso.

Con l’arrivo dei treni fino a piazza Lodi, la metropolitana giunge a poche centinaia di metri da San Giovanni e dall’intersezione con la linea A, per una città che punta sempre di più ad una massiccia cura del ferro.

La linea C ha una valenza strategica per tutto il trasporto pubblico romano, in particolare per il quadrante sud – est della città. Attraversa quartieri popolosi e periferici e collega l’estrema periferia al centro della Capitale. In attesa del completamento del tratto Lodi – San Giovanni, che doterà Roma di un interscambio strategico per il trasporto pubblico su ferro, le nuove fermate permetteranno a migliaia e migliaia di cittadini di muoversi con più facilità e velocità all’interno della Capitale.

I treni della linea C hanno una cadenza regolare di 6 minuti, il primo viaggio giornaliero è previsto alle 5.30 del mattino, mentre l’ultimo alle 23.30. Tutte le stazioni, comprese le nuove 6 fermate, e i treni sono accessibili ai passeggeri con problemi motori.

L’apertura delle nuove stazioni ha portato grandi novità anche in superficie. Qui, tutte le aree circostanti sono state ripensate riqualificate e organizzate con nuovi arredi come a Mirti e Gardenie, posteggi di scambio come a Teano, attrezzature sportive come a Pigneto e nuove piazze di incontro come a Malatesta.

Visitando le nuove fermate della metropolitana il sindaco Marino ha espresso la sua soddisfazione: “Oggi la festa del 29 Giugno diventa per Roma ancora più speciale con l’apertura delle 6 nuove stazioni della linea C, sono molto orgoglioso di questo risultato”. Poi ha aggiunto: “Se avessi detto all’inizio della consiliatura, quando ho visitato i cantieri, trovato la talpa smontata, le betoniere ai Fori e le proteste, di inaugurare 18 km di stazioni entro due anni nessuno ci avrebbe creduto”. Mentre il ministro Delrio ha sottolineato: “E’ una bella giornata, i mali da cui sono afflitte le nostre metropoli, quali il traffico e l’inquinamento, oggi sono un po’ colmati da questa opera. Questo Paese – ha aggiunto – ha bisogno di una cura del ferro e non dimentichiamo che io e Ignazio siamo due medici”.

L’apertura del nuovo tratto ha, infine, comportato una serie di variazioni dei percorsi di alcune linee degli autobus, modificate rispetto alle nuove fermate della metro e alle esigenze trasportistiche dei romani. L’Atac ha quindi connesso nel miglior modo possibile il servizio su gomma con quello su ferro.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin