Matera, Premio Start Up i vincitori della Prima Edizione

Un premio per per sostenere, stimolare e valorizzare l’imprenditoria giovanile, che presta grande attenzione alla validità dei piani strategici d’impresa e agli studi di fattibilità economica (business plain) delle giovani imprese e che prevede premi in denaro e, soprattutto, preziose ore di affiancamento per far decollare l’idea progettuale.

Ideato a promosso dall’associazione Manifattura delle idee, il Premio Start Up sarà assegnato sabato 20 giugno 2015 nel corso di un incontro pubblico – con inizio alle 9,30 – alla Mediateca provinciale Antonello Ribecco in piazza Vittorio Veneto a Matera.

I progetti candidati, ben 9 per questa prima edizione del premio, sono già stati sottoposti a una prima selezione. La commissione di valutazione li ha selezionati in base a: caratteristiche del singolo o del gruppo proponente; qualità del progetto; fattibilità efficacia e sostenibilità dell’iniziativa; innovatività; contributo allo sviluppo del territorio e, infine, prospettive di continuità e di sviluppo dell’idea progettuale.

Cinque progetti sono stati giudicati meritevoli di accedere alla seconda fase di valutazione che si terrà il 20 giugno dinanzi a una Giuria composta da startupper, imprenditori e docenti universitari. I cinque finalisti, in quella sede, dovranno illustrare i loro progetti e convincere la giuria ad assegnare loro un primo premio di € 7.500,00, un secondo premio di € 5.000,00 e un terzo premio di € 2.500,00. Per tutti i vincitori, un premio aggiuntivo: un servizio obbligatorio di supporto e di assistenza nel corso della delicata fase di avvio dell’iniziativa imprenditoriale per complessive 40 ore, distribuite in dodici mesi a partire dalla data del contratto di concessione del premio e che prevede l’accesso ai servizi di assistenza tecnica, di coaching e di tutoraggio nella fase di start-up dell’iniziativa.

“Siamo soddisfatti della qualità dei progetti presentati e della volontà di partecipazione per questa prima edizione del Premio Star Up – afferma Biagio Cicchetti presidente dell’associazione Manifattura delle Idee – tutti i candidati hanno ottenuto ottimi punteggi. Da bando, solo chi raggiungeva la soglia minima di 75 punti accedeva alla seconda e conclusiva fase di selezione. Fra i nostri finalisti ci sono candidati lucani e pugliesi, rispecchiando in toto l’associazione Manifattura delle Idee composta da un gruppo di persone, espressione del tessuto economico, produttivo e sociale appulo/lucano”.

I cinque progetti finalisti sono:

SARTORIA EQUO SOLIDALE di tre giovani materane;

SCARTUP CREATIVITÀ E RICICLO che mira a dare nuova vita agli scarti realizzando oggetti ma anche tenere corsi laboratoriali di fai da te e riciclo;

ALTRASPESA: ECONOMIA SOSTENIBILE, progetto proposto da un trio composto da un’altamurano, un tarantino e un materano che, per realizzare il loro progetto, si avvarranno di un’agenzia di comunicazione e di una parrocchia di Matera.

EMOZIONARE CON IL DIGITALE RUPESTRE progetto presentato da un giovane materano laureato in in Nuove Tecnologie per la Storia e i Beni Culturali e da una società che cura la conservazione, tutela, pulizia, fruizione e valorizzazione sostenibile del Parco Archeologico Storico Naturale delle Chiese Rupestri del Materano.

MATEREAL progetto presentato da due pugliesi che si sono formati nel Nord Italia e in Europa.

9 su 10 da parte di 34 recensori Matera, Premio Start Up i vincitori della Prima Edizione Matera, Premio Start Up i vincitori della Prima Edizione ultima modifica: 2015-06-16T02:07:17+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento