Potenza, iniziative per la Giornata Mondiale del Rifugiato

Il 20 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata del Rifugiato, istituita nel 2000 come occasione per ricordare la condizione di milioni di persone in tutti i continenti costrette a fuggire dai loro Paesi e dalle loro case a causa di persecuzioni, torture, violazioni di diritti umani, conflitti.

In Italia è attivo dal 2001 il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) che è composto dalla rete degli enti locali che, con il prezioso contributo delle realtà del terzo settore, realizzano interventi di accoglienza per quanti arrivano sul territorio italiano in cerca di protezione internazionale.

In Basilicata sono attivi numerosi progetti SPRAR che mettono a disposizione complessivamente circa 450 posti. Un Partenariato costituito da Fondazione città della Pace per i bambini Basilicata, l’ARCI Basilicata e la Cooperativa Sociale il Sicomoro gestisce una serie di progetti con capofila la Provincia di Potenza nei comuni di Brienza, San Chirico Raparo, Sant’Arcangelo e Rionero in Vulture e con articolazioni anche in provincia di Matera presso i Comuni di Matera e di Grottole e Scanzano Ionico.

Il solo progetto di accoglienza della Provincia di Potenza, a partire dal 2012 ha garantito accoglienza a oltre 300 persone, con servizi di orientamento, informazione e accompagnamento verso la riconquista di un’autonomia perduta e con l’obiettivo di rinforzare le opportunità di integrazione delle persone.

La ricorrenza della Giornata Mondiale del Rifugiato, quest’anno, arriva in un momento particolarmente sensibile nel quale il tema dell’accoglienza dei rifugiati è al centro del dibattito mediatico.

In questo scenario, dove spesso prevalgono l’egoismo e si alimenta in modo strumentale la paura del diverso, la Basilicata si è distinta per la volontà di opporsi alla tendenza xenofoba manifestata da altre amministrazioni regionali con la proposta avanzata dal Presidente Pittella per il raddoppio dei posti di accoglienza per i rifugiati nel proprio territorio e, nelle prossime settimane, sta per essere approvata una Legge Regionale per i migranti ed i rifugiati.

“Di fronte all’indifferenza di molti – dichiara il premio Nobel Betty Williams presidente della Fondazione Città della Pace – operiamo insieme ai nostri preziosi partner per garantire accoglienza, tutela ed integrazione per chi è costretto a fuggire dal Paese in cui è nato; con passione ed esperienza aiutiamo chi arriva da lontano a trasformare la propria volontà di riscatto in una risorsa per lo sviluppo dei nostri territori. Perché chi aiuta i rifugiati costruisce un mondo migliore per tutti”.

Per la ricorrenza della Giornata Mondiale del Rifugiato sono previste numerose iniziative che si svolgeranno dal 15 al 27 giugno a Potenza, Brienza, Grottole, San Chirico Raparo, Sant’Arcangelo, Scanzano Ionico, Rionero in Vulture e si articolano in due ambiti nei quali è particolarmente evidente l’apporto positivo che può derivare dall’integrazione: la cultura e lo sport. Per questo sono previsti:

Videomigrazioni – Documentari, musica, pittura e incontri per raccontare le storie dei rifugiati Diamo un calcio al razzismo – Lo sport come codice comune tra le diverse culture.

9 su 10 da parte di 34 recensori Potenza, iniziative per la Giornata Mondiale del Rifugiato Potenza, iniziative per la Giornata Mondiale del Rifugiato ultima modifica: 2015-06-15T10:21:16+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento