Nablus, arrestata l’attivista e blogger italiana Samantha Comizzoli

Samantha Comizzoli sarebbe stata fermata a Nablus, dove stava partecipando a una protesta contro la presenza israeliana negli insediamenti palestinesi.

Comizzoli, secondo quanto si apprende, aveva un visto di soggiorno scaduto da più di un anno e sarebbe stata trovata in possesso di una carta d’identità palestinese contraffatta.

E’ agli arresti nello scalo Ben Gurion, di Tel Aviv, in attesa di lasciare il Paese.

Lascia un commento