Metti Milano in Nota 2015, dal 18 al 21 giugno la festa della musica riempie di note la città

Si è aperto nel cuore di Milano, in Piazza del Duomo, con i 150 mila spettatori dei concerti di Radio Italia e della Filarmonica della Scala, il calendario di “Metti Milano in Nota” che raccoglie i principali appuntamenti della scena musicale di Milano e della sua area metropolitana durante il periodo di Expo.
Da maggio a ottobre infatti la città ospita, organizza e accoglie centinaia di concerti di primissimo piano a livello nazionale e internazionale, con numeri e nomi di tutto rispetto: i concerti dei big nazionali a San Siro, i super concerti rock del Postepay Milano Summer Festival e dell’Estathè Market Sound, i grandi programmi di musica classica del Teatro alla Scala e di Milano Arte Musica, delle orchestre I Pomeriggi Musicali e laVerdi, la programmazione del Carroponte e di Villa Arconati, i Festival e i concerti del Circolo Magnolia, di Mito e del Terraforma; senza dimenticare i concerti jazz de Il Ritmo delle Città, gli appuntamenti di musica e immagine nel Chiostro Nina Vinchi del Teatro Grassi, l’offerta dei più noti locali di musica live cittadina come il Blue Note e l’Alcatraz, e l’innumerevole programmazione diffusa nei teatri, nei parchi, al Castello Sforzesco e in tanti altri luoghi dell’area milanese.
Evento di punta del calendario di “Metti Milano in Nota” la Festa della Musica edizione 2015”, che dal 18 al 21 giugno prossimi farà risuonare strade, parchi e musei diffusi per tutta la città delle note dei musicisti e degli artisti di strada con performance individuali e collettive, soprattutto di amatori e non professionisti.

Per il secondo anno infatti il Comune di Milano partecipa alla rete europea della Festa della Musica, grazie all’adesione all’Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica e alla grande manifestazione che si svolge il 21 giugno in Europa e nel mondo.
“La Milano capitale permanente dello spettacolo dal vivo propone per ExpoinCittà quattro straordinari giorni di musica di strada e di felicità condivisa, grazie alla messa a sistema dell’offerta musicale di diverse istituzioni, operatori e associazioni e alla grande capacità di lavorare in rete che la nostra città riesce ad attivare grazie ad una regia pubblica forte ma rispettosa delle esigenze di tutti – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno –. Moltissimi gli appuntamenti liberi e gratuiti, nello spirito della Fête de la Musique internazionale che pervade il 21 giugno dei Comuni francesi da oltre 30 anni e di altre 450 città in tutto il mondo”.
La manifestazione prenderà il via già giovedì 18 giugno con “Music Priority” al Parco Forlanini dove, a partire dalle ore 18 e per i tre giorni successivi, verranno proposti tutti i diversi generi dell’elettronica: hip hop, reggae, drum’n’bass, tech-house, techno, turbofunk, house, pop, electro, psy, trance, goa, EDM, anni 90, Italian Dance Music, con artisti e dj internazionali, locali ed emergenti.
Tutto il programma su www.festadellamusicamilano.com
Sempre dal 18 al 21 giugno, per l’iniziativa “Arti e Mestieri: le mani sapienti” della Fondazione Antonio Carlo Monzino, nelle Sale Panoramiche del Castello Sforzesco tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 13 si terranno i Laboratori di Liuteria, mentre “il Momento Musicale” prenderà vita a partire dalle ore 15,30 .
Maggiori info e programma su www.lemanisapienti.it
Due appuntamenti con la musica classica di Orchestra Carisch, sostenuta dalla Fondazione Antonio Carlo Monzino, si svolgeranno il 19 giugno alle ore 21 con il pianoforte di Bruno Canino al Tempio Valdese, e il 20 giugno a partire dalle ore 12 con una serie di concerti nel Cortile delle Armi al Castello Sforzesco.
Info su www.orchestracarisch.com
Sono 160 i musicisti che si sono prenotati domenica 21 giugno per suonare nelle circa 90 postazioni della rete degli artisti di strada del Comune di Milano, rispondendo alla chiamata del comitato promotore di Make Music Milan. Dalle piazze ai parchi, tutta la città dalle ore 18 alle 24 sarà invasa da concerti di ogni tipo e in ogni forma, con il coinvolgimento di oltre un migliaio di musicisti di ogni genere e generazione.
Oltre ai concerti di strada, Make Music Milan si arricchisce quest’anno di alcuni contenuti speciali, come la produzione multilingue MMM for Expo2015 assieme ai ragazzi dei circuiti penali lombardi (dalle 18 alle 21 in Nevicata14), la Street Cover collettiva, la sorpresa dello SSSH! (Street Secret Show in una location prestigiosa) e il Molinari Make Music Milan Closing Party (al Museo della Scienza e della Tecnologia, chiusura festival dalle 24.00 alle 2.00).
Il programma dettagliato su www.makemusicmilan.it
Sempre domenica 21 giugno, al Conservatorio di Musica “G.Verdi” si svolgerà “Una festa lunga più di 200 anni”, maratona degli allievi, grandi e piccini, che si avvicenderanno sui palchi all’interno e all’esterno dell’istituto: la festa prenderà il via in Sala Puccini con concerti di musica classica, mentre al calar del sole il chiostro sarà animato da performance di jazz e musica elettronica.
Programma sul sito www.consmilano.it
Al Musei del Novecento gli “Amici di Laura”- associazione dedicata alla memoria di Laura Alvini creatrice della sezione di musica antica della Scuola Civica di Musica – promuovono insieme agli “Amici della GAM” e grazie all’organizzazione dell’associazione Ottavanota, tre concerti di musica barocca che si terranno alle ore 11.00, 15.30 e 17.00 di domenica 21 giugno presso la Sala “Arte Povera”.
Ingresso libero su prenotazione via mail a: info@ottavanota.org
www.ottavanota.org
Alle ore 18, sempre domenica 21, chiusura al Parco Sempione dell’iniziativa “Pane e Musiche”, che promuove l’incontro delle tradizioni gastronomiche e delle culture di tutto il mondo, con un concerto al nuovo Teatro Burri che propone musiche provenienti dai quattro continenti, dal tango al reggae.
Per info www.paneemusiche.it
Edison Open 4Expo e La Francia in scena (Ambasciata di Francia – Institut français Italia) propongono un concerto eccezionale al Castello Sforzesco – Cortile delle Armi con Nicolas Godin (Air) e Cabaret Contemporain (Kraftwerk – L’homme machine) il 21 giugno alle ore 21.
Info su www.edison.it e su www.institutfrancas-italia.com.
“Festa della Musica 2015” gode come l’anno scorso del patrocinio e delle agevolazioni della SIAE di Milano, oltre ai particolari vantaggi offerti dall’innovativa convenzione vigente tra SIAE ed ExpoinCittà, confermando il successo del “modello Milano” che vede le istituzioni collaborare fianco a fianco per favorire la vitalità creativa e artistica del territorio.
www.comune.milano.it/milanoinnota
www.festadellamusica-europea.it/index.php/italia/lombardia/milano
FB: comune di milano.cultura
TW: @culturamilano
#milanoinnota
#festadellamusicamilano

9 su 10 da parte di 34 recensori Metti Milano in Nota 2015, dal 18 al 21 giugno la festa della musica riempie di note la città Metti Milano in Nota 2015, dal 18 al 21 giugno la festa della musica riempie di note la città ultima modifica: 2015-06-13T02:27:14+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento