Gara del gas, a Vicenza il ruolo di stazione appaltante

Un nuovo passo verso la gara per l’affidamento del servizio di distribuzione del gas è stato compiuto oggi dalla giunta comunale che ha indirizzato al consiglio la convenzione con la quale i 39 Comuni dell’Ambito territoriale minimo Vicenza 1 “Città di Vicenza e Sud – Est” (34 vicentini e 5 padovani) sottoscrivono le attività da compiere in previsione della redazione del bando.

“Vicenza città capoluogo – ha ricordato l’assessore alle risorse economiche Michela Cavalieri – in quanto stazione appaltante avrà il compito di elaborare e curare la pubblicazione del bando, prevista entro fine dicembre. In questi mesi, per consentirci di compiere questo complesso lavoro, tutti i Comuni coinvolti dovranno fornirci i dati sulla consistenza e il valore delle reti. Dovranno inoltre trasferirci i rispettivi piani di sviluppo futuri, in quanto il vincitore della gara avrà in gestione il servizio di distribuzione del gas dell’intero ambito per 12 anni”.

L’operazione, salvo proroghe, novità legislative o contenziosi, dovrebbe concludersi entro il 2016, in modo che per il 2017 il gestore unico possa essere operativo.

Per il coordinamento della gara il Comune di Vicenza percepirà dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas 120 mila euro. Ciascun ente dell’Ambito, inoltre, riceverà una quota fissa di 3 mila euro e una quota variabile, che per Vicenza sarà di 175.329 euro, legata al numero di punti di consegna del gas presenti nel proprio territorio, per un totale pari a 480 mila euro.

9 su 10 da parte di 34 recensori Gara del gas, a Vicenza il ruolo di stazione appaltante Gara del gas, a Vicenza il ruolo di stazione appaltante ultima modifica: 2015-06-10T03:26:18+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento