Bologna Col favore del buio 2015

Partita la XIX edizione di “Col favore del buio”, la rassegna di astronomia per grandi e piccoli appassionati del cielo nata dalla collaborazione tra Città metropolitana di Bologna e INAF-Osservatorio Astronomico di Bologna, in raccordo con la rete di Comuni, Università, enti di ricerca e associazioni del territorio, nell’ambito della programmazione dei Distretti culturali.

Anche per il 2015 la comunità astrofila di Bologna e provincia offre un ricco e rinnovato programma articolato tra estate e autunno.

Tra le novità, a Bologna, al parco di Villa Ghigi con Bo Sky, gli incontri con le stelle in città: tre serate di “laser tra le stelle” tra astronomia e mitologia  (23 luglio; 6 e 20 agosto), mentre la sede INAF-OABO di via Ranzani ospiterà una serata dedicata a Saturno – il corpo celeste meglio visibile dell’estate – e al grande astronomo G. D. Cassini (20 giugno) e la Notte della Luna (19 settembre).

Proseguono ogni primo giovedì del mese (luglio e agosto esclusi) alle 16, le ormai “classiche” conferenze divulgative nella torre dell’antica Specola (Palazzo Poggi, via Zamboni 33, Bologna)  dedicate all’osservazione degli astronomi bolognesi fin dal Seicento.

Da fine giugno sarà inoltre inaugurato il nuovo Planetario con cupola di 6 mt di diametro – finanziato da Regione Emilia-Romagna, con fondi DUP-Intesa per la Provincia di Bologna, e Comune di Loiano e realizzato in collaborazione con l’Unione dei Comuni Savena Idice – che insieme alla nuova Aula didattica arricchirà l’offerta didattica e formativo-culturale del Parco delle Stelle.

In programma, altri numerosi eventi nel territorio:

– visite guidate domenicali al Centro della Radioastronomia INAF-IRA di Medicina

– visite e  corsi per aspiranti astronomi agli Osservatori di San Giovanni in Persiceto e Monte San Pietro eImola.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bologna Col favore del buio 2015 Bologna Col favore del buio 2015 ultima modifica: 2015-06-01T03:04:52+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento