Vicenza in Lirica 2015, dal 19 giugno al 12 luglio

Parte il 19 giugno la terza edizione del festival internazionale Vicenza in Lirica che propone per tre settimane una sinergia d’intenti tra la grande storia della musica lirica e la tradizione italiana del bel canto, con nomi di chiara fama mondiale, a Vicenza. Non solo canto lirico, ma anche concerti e opera lirica che già suscitano attesa tra il pubblico vicentino e quello nazionale per un cartellone molto variegato, ma dal filo logico ben calibrato e ricco di assonanze.
Il festival è organizzato dalla giovane associazione culturale Concetto Armonico con la collaborazione del Comune di Vicenza, l’ospitalità delle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, e con i patrocini della Regione del Veneto, Provincia di Vicenza, Ambasciata d’Italia a Vienna e Istituto Italiano di cultura a Vienna. La manifestazione si avvale, inoltre, quest’anno della collaborazione di altre realtà che operano da anni nel settore lirico a livello nazionale come il Puccini Festival di Torre del Lago e il Festival Sperimentale “A. Belli” di Spoleto.
Il programma del festival prevederà, come di consueto, due corsi di perfezionamento in canto lirico che coinvolgeranno giovani artisti provenienti da tutto il mondo: il primo sarà tenuto dal contralto Sara Mingardo (23 – 27 giugno) e il secondo dal soprano Katia Ricciarelli (30 giugno – 4 luglio). Entrambi i corsi si svolgeranno nel Salone d’Apollo delle “Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari”, sede museale di Intesa Sanpaolo a Vicenza, che ospiterà la sezione formativa e di perfezionamento in canto del festival; in un’incantevole e raffinata ubicazione, che sarà anche il palcoscenico dei concerti finali degli allievi partecipanti alle master class, programmati rispettivamente per sabato 27 giugno, alle ore 17 e per sabato 4 luglio, alle ore 11 (con ingresso gratuito).
Tra i nomi di spicco della terza edizione di Vicenza in Lirica, citiamo: il contralto Sara Mingardo, il soprano Katia Ricciarelli, il baritono Juan Pons, la Schola San Rocco di Vicenza con il Maestro Francesco Erle. Altri artisti contribuiscono a rendere il festival 2015 ancora più grande: il coro Tullio Serafin di Cavarzere diretto dal Maestro Renzo Banzato, i vari gruppi strumentali protagonisti dei concerti-aperitivo in città, l’organista Filippo Turri, l’ensemble strumentale di giovani musicisti che si esibirà con musiche barocche, il Conservatorio di Vicenza, il soprano parigino Céline Laly, il Conservatorio di Milano “G. Verdi”, l’Accademia di alto perfezionamento in canto lirico del Puccini Festival di Torre del Lago e il Festival Sperimentale “A. Belli” di Spoleto.
Nello specifico, il Puccini Festival di Torre del Lago sarà presente in città con un concerto degli allievi della sua accademia di canto lirico, per poi ospitare a sua volta alcuni degli allievi selezionati della master class di canto lirico di Vicenza in Lirica in un concerto che si terrà il prossimo 25 luglio in Toscana. L’Ambasciata d’Italia a Vienna e l’Istituto Italiano di cultura a Vienna, invece, ospiteranno alcuni dei solisti delle master class nel concerto di Natale della capitale austriaca del 12 dicembre 2015, insieme all’orchestra Giovanile Vicentina. Il festival sarà un’opportunità preziosa per i partecipanti ai corsi di alto perfezionamento per esibirsi dal vivo durante eventi e concerti di alto valore.
Palazzo Leoni Montanari, l’Odeo e il Teatro Olimpico saranno le “quinte” naturali dei concerti di Vicenza in Lirica 2015, insieme al Tempio di Santa Corona, al Tempio di San Lorenzo, al cortile di Palazzo Trissino, alla Chiesa di San Gaetano, all’Oratorio di San Nicola e ad alcune delle piazze del centro storico per gli appuntamenti più conviviali del festival e per gli aperitivi con musica classica (Piazza Biade, Piazza dei Signori, Piazza delle Erbe, Piazza San Lorenzo, Piazza Castello e Piazza A. de Gasperi).
A sottolineare l’importanza della manifestazione è il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci: “Non vi è dubbio che, già in pochi anni, Vicenza in Lirica si sta guadagnando un posto particolare nel panorama culturale della nostra città. E questo sta accadendo grazie alla forza delle idee e non meno all’energia profusa da Andrea Castello e dal suo gruppo. Sta per certi versi rinascendo una piccola tradizione lirica a Vicenza che, grazie anche al lavoro di tanti altri operatori, sta riportando a galla una passione che in realtà non si era mai sopita”.
La novità molto attesa del festival 2015 è l’appuntamento d’eccezione con l’opera, che sabato 11 luglio al Teatro Olimpico proporrà al pubblico l’esecuzione della raffinata opera “Orfeo ed Euridice” di Gluck nella versione viennese del 1762. L’opera vedrà protagonisti nella parte di Orfeo, Euridice e Amore tre cantanti di talento, seguiti dal contralto Sara Mingardo, con l’orchestra a parti reali e il coro della Schola San Rocco diretti dal maestro Francesco Erle.
Il demi stage innovativo, che valorizzerà nella sua interezza il Teatro Olimpico, è firmata da Andrea Castello e Francesco Erle. I costumi, invece, sono firmati dalla stilista e artista Roberta Sattin: “il mio pensiero è di un Orfeo leggiadro con i colori dell’aria, del vento, che come un artista sogna e trasporta i pensieri e trasforma il tempo, il cuore è qualcosa di grande sia nella forma che nel colore per contenere infinite emozioni… Euridice come donna è forte e fragile ed è stata pensata un po’ moderna un po’ romantica con dei legami che la trattengono sempre al sacrificio”.
Ad aprire il festival sarà il Coro Tullio Serafin diretto dal Maestro Renzo Banzato di Cavarzere (Venezia) in un concerto omaggio ad uno dei più grandi direttori d’orchestra del mondo, oggi ricordato in particolare per aver scoperto il grande talento di Maria Callas di cui fu amico e mentore, che nacque a Rottanova dove l’associazione Concetto Armonico ha sede.
Un appuntamento che esordisce nell’edizione 2015 del festival è l’istituzione del premio alla carriera “Vicenza in Lirica” che quest’anno sarà consegnato al celebre baritono spagnolo Juan Pons durante una serata di Gala al Teatro Olimpico con madrina d’eccezione Katia Ricciarelli e la partecipazione del soprano parigino Céline Laly e dei due vincitori del concorso di canto lirico del Festival Sperimentale “A. Belli” di Spoleto, il mezzosoprano Beatrice Mezzanotte e il tenore Amedeo Di Furia, accompagnati al pianoforte dal Maestro Federico Brunello.
Nella giornata della Festa della Musica Europea, domenica 21 giugno, il Conservatorio di Milano eseguirà in esclusiva per Vicenza, la Petite Messe Solennelle di Rossini nel Tempio di San Lorenzo, mentre domenica 28 giugno si esibirà la Schola San Rocco di Vicenza diretta dal Maestro Erle nel concerto barocco con musiche di Legrenzi, Gabrieli e Lotti intitolato “La gloriosa Musica Sacra di Venezia” nel Tempio di Santa Corona.
Grande attesa anche per la presentazione nella piazza adiacente la libreria Galla+Libraccio del libro autobiografico del soprano Katia Ricciarelli “Da donna a donna la mia vita melodrammatica”.
In calendario per il 2015 anche il tradizionale concerto d’organo nella Chiesa di San Gaetano e un concerto barocco con musica di Händel e Ferrandini nel cortile di Palazzo Trissino ed il concerto “Notturno di voci” degli studenti del Dipartimento di canto e teatro musicale e del Dipartimento di musica antica del Conservatorio di Vicenza.
Ulteriore novità di quest’anno è il coinvolgimento di numerosi esercizi commerciali del centro storico (fra cui bar, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, sartorie, boutique, gallerie d’arte, fiorerie) che oltre a sostenere il festival si “divertiranno” in sinergia a creare vetrine, pietanze, bevande, ispirandosi al festival e al mondo della lirica, in modo tale che tutto il centro storico della città “respirerà” per tre settimane il profumo della lirica, dell’opera e del bel canto.
A partire dal 7 giugno e fino al 12 luglio, proprio all’interno di un negozio sensibile allo spirito del festival, il Punto Ottico di Contrà Manin 22, nei pressi di Piazza dei Signori, verrà allestito un punto informazioni sulla kermesse. L’inaugurazione di questa postazione, prevista il 7 giugno alle 18.00, sarà arricchita dall’esibizione di un duo strumentale.
InfoPointVicenzaInLirica
Punto Ottico
Contrà D. Manin 22, Vicenza
Lun-Sab, 9-12 e 16-19
tel +39 349.62.09.712
info@vicenzainlirica.it
Biglietti acquistabili un’ora prima dell’inizio dello spettacolo presso il luogo in cui verrà svolto, oppure in prevendita nel punto informativo presso lo Punto Ottico in Contrà D. Manin 22.
Per gli spettacoli al Teatro Olimpico prevendite presso il punto vendita Pantarhei c/o Teatro Comunale di Vicenza in Viale Mazzini – dal martedì al sabato dalle 15 alle 18:15 (aperto fino al 18 giugno); su tutti i punti vendita Vivaticket; oppure on line su www.vivaticket.it; call center Vivaticket 892.234

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza in Lirica 2015, dal 19 giugno al 12 luglio Vicenza in Lirica 2015, dal 19 giugno al 12 luglio ultima modifica: 2015-05-30T03:01:05+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento