Battaglia fino alla quinta votazione per la scelta della cinquina del Premio Campiello

Alla prima votazione, la giuria, presieduta da Ilvo Diamanti, ha scelto “Il tempo migliore della nostra vita” (Bompiani) di Antonio Scurati; “La mappa” (Il saggiatore) di Vittorio Giacopini, “L’ultimo arrivato” (Sellerio) di Marco Balzano e “Cade la terra” (Giunti) di Carmen Pellegrino. Poi alla quinta votazione si è imposto “Senti le rane” (Nottetempo) di Paolo Colagrande.

Lascia un commento