Walter Tobagi, Milano non dimentica il grande giornalista

“Walter Tobagi era un grande giornalista e soprattutto era un uomo libero. Per questo fu ucciso dai terroristi che gli tolsero la vita per impedirgli di raccontare la verità su cosa accadeva nei terribili ‘anni di piombo’. Una violenza brutale e ingiustificabile che, come è accaduto anche in altri casi, aveva come principale obiettivo chi aveva il coraggio di seguire la propria coscienza senza rinunciare alla libertà di denunciare l’assurdità della scelta della violenza omicida da parte dei terroristi”.
Lo afferma il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia in occasione del 35^ anniversario dell’uccisione di Walter Tobagi.
“Il Comune di Milano in questi anni ha deciso di ricordare tutte le vittime degli anni bui delle stragi e del terrorismo. Milano non dimentica e non vuole dimenticare, lo dimostra l’istituzione della Casa della Memoria, inaugurata poche settimane fa, che ospita tutte le associazioni che con si impegnano per far conoscere a tutti, a partire dai più giovani, il passato della nostra città e di tutto il Paese –conclude il Sindaco- nella speranza di avere così un futuro di dialogo e di pace”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Walter Tobagi, Milano non dimentica il grande giornalista Walter Tobagi, Milano non dimentica il grande giornalista ultima modifica: 2015-05-28T19:05:03+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento