Glasgow, Ciaran Williamson ucciso a 8 anni da una lapide nel cimitero Craigton

Ciaran e i suoi compagni si sono dati appuntamento nel camposanto per giocare. Il bimbo, insieme a tre suoi amici, è penetrato attraverso una grosso buco nel muro di recinzione. Una volta entrati si sono arrampicati sull’albero per poi lanciarsi e atterrare su una grossa lapide. Ciaran Williamson e Thomas McManus, 10 anni, si sono lasciati cadere nel vuoto ma quando hanno messo i piedi sull’estremità superiore della lastra di marmo, questa ha iniziato a vacillare. I bimbi hanno perso l’equilibrio e non hanno avuto il tempo di rialzarsi prima che l’enorme lapide crollasse loro addosso. Thomas è stato colpito sulle spalle, ma in maniera lieve, altri due bimbi sono stati investiti ma sono riusciti a liberarsi e hanno riportato ferite lievi. Ciaran, invece, è stato travolto in pieno volto.

I bambini hanno chiamato i soccorsi. Nel cimitero è arrivata l’ambulanza. Hanno sollevato la lapide e lo hanno tirato fuori. Ciaran è stato portato d’urgenza all’ospedale di Yorkhill dove è morto poche ore dopo il ricovero. La comunità si è raccolta intorno alla famiglia Williamson lasciando messaggi, giocattoli e fiori davanti al cimitero, alla casa e alla scuola di Ciaran.

Lascia un commento