Londra, crescente minaccia di attentati con armi chimiche

isisIn Inghilterra l’anti-terrorismo si sta concentrando sulle bombe al cloro da utilizzare per attentati ad opera dei cosiddetti “foreign fighters”, jihadisti tornati in Gran Bretagna dopo aver combattuto in Siria o Iraq, ed essere stati addestrati a fabbricare ordigni improvvisati. Lo riferisce il Times.

Il colonnello De Btetton-Gordon, scrive il Times, ex comandante dell’esercito britannico contro la “guerra chimica” ha chiesto al governo di regolare in modo più severo la vendita di cloro.

Lascia un commento