La Grecia continuerà a pagare i suoi debiti

Marcia indietro di Atene. Syriza ha respinto la richiesta dell’ala estremista del partito di non rimborsare i prestiti al Fmi. Il Comitato centrale del partito ha respinto la proposta con 95 voti contro 75 e una scheda bianca e ha rigettato la richiesta di nazionalizzare le banche e di indire un referendum che darebbe agli elettori il potere di respingere ogni accordo con i creditori internazionali.

Lascia un commento